Pubblicato il

Campo sportivo, entro il 30 marzo la riapertura

Campo sportivo, entro il 30 marzo la riapertura

L’assessore Raffaele Bronzolino assicura una rapida risoluzione di tutti i problemi

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Se tutto va bene, entro il 30 marzo lo stadio di calcio di via Delle Colonie potrebbe tornare alla disponibilità delle associazioni calcistiche locali.

Questo almeno secondo l’assessore Raffaele Bronzolino. In una intervista concessa al nostro giornale, l’assessore ai Lavori pubblici assicura che le problematiche che in questo momento insistono sulla struttura sportiva, entro breve tempo verranno risolte. La questione è nota a tutti.

Da un piano economico che partiva da 180mila euro, si è arrivati ai 98mila attuali, che sicuramente sono insufficienti per portare a termine la ristrutturazione e la messa a norma dell’intera struttura. Quattro le tematiche da risolvere, tre delle quali citate dall’ingegner Angelo Russo nel verbale di consegna dei lavori alla ditta appaltatrice, ed una uscita fuori durante i lavori. Le tre più importanti sono quelle della messa in funzione dell’impianto di irrigazione che, a quanto sembra, non è più utilizzabile; la realizzazione della vasca Imhoff fondamentale per il deflusso delle acque nere e la collocazione di una scala in metallo per l’accesso alla tribuna. Durante i lavori, inoltre, si è scoperto che la conduttura del gas metano che serve la caldaia degli spogliatoi, è stata trovata colma d’acqua e quindi si sta valutando se pompare l’acqua e riparare la falla, oppure se sostituirla con una nuova.

«Credo che a questo punto rifaremo l’intera condotta che è lunga oltre 300 metri e che va posta in terra a 90 centimetri di profondità – dice Bronzolino – in questo modo daremo soluzione ad un problema che è uscito fuori ultimamente. Per quanto riguarda la vasca Imhoff abbiamo trovato una soluzione con l’Acea che ci consentirà di non collocare il depuratore ma di fare un allaccio diretto del sistema di scolo delle acque degli spogliatoi con la condotta fognante comunale. Per quel che riguarda invece il sistema di irrigazione, abbiamo deciso di rendere non più operativo quello esistente e di realizzarne uno nuovo sicuramente di concezione più moderna. Abbiamo fatto un summit con il delegato allo Sport e il responsabile al bilancio per analizzare dove andare a prelevare le risorse economiche che ci servono per risolvere tutti questi problemi. Siccome siamo riusciti a trovare alcuni capitoli di spesa dove estrapolare la cifra occorrente, sono certo che entro un mese porteremo a conclusione i lavori al campo sportivo».

ULTIME NEWS