Pubblicato il

Truffe on line: denunciati dalla Polizia di Tarquinia

Truffe on line: denunciati dalla Polizia di Tarquinia

TARQUINIA – Giro di truffe on-line scoperto dagli  uomini della Polizia di  Stato del Commissariato di di Tarquinia.

L’episodio si è verificato  nei giorni scorsi,  quando i poliziotti del Commissariato di Tarquinia, diretto dal vice questore aggiunto dottoressa Gina Cordella, a seguito di una segnalazione di una persona che attraverso un sito on- line aveva acquistato un gruppo elettrogeno per 750 euro,  pagate in anticipo,  senza mai entrare in possesso dell’oggetto, hanno individuato e denunciato i truffatori.

La vittima,  dopo aver versato la somma con il sistema di ricarica PostPay,  si è accorta  che il venditore non inviava il prodotto,  accampando scuse quali difficoltà di spedizione e manutenzione necessaria ancora da effettuare al gruppo elettrogeno,  dopo la quale sarebbe stato consegnato.

L’ignaro acquirente pertanto, non ricevendo l’oggetto pagato, si è reso conto  di essere stato truffato e  si è rivolto al Commissariato di Tarquinia per denunciare il fatto.

I poliziotti,  attraverso specifiche e laboriose indagini effettuate con metodi tradizionali e telematici,  volte alla localizzazione dei siti internet utilizzati per  le truffe,  sono riusciti ad identificare  i truffatori,  due soggetti residenti nella provincia di Pesaro, gravitanti negli ambienti delle scommesse e del gioco d’azzardo.

I due uomini, dopo i necessari accertamenti, sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Civitavecchia per truffa in concorso.

La vicenda dimostra, per l’ennesima volta,  come,  in alcuni casi,  dietro offerte on-line particolarmente vantaggiose si celano organizzazioni che, approfittando della buona fede altrui, dopo aver truffato i  clienti divengono irreperibili.

ULTIME NEWS