Pubblicato il

Il San Paolo si difende

Il San Paolo si difende

È online dal 1° febbraio il portale ‘‘Dove e come mi curo’’. Al San Paolo indicatori di qualità clinica superiori alla media per alcune patologie. Risultati positivi per tumori maligni al colon, al retto e alla mammella

CIVITAVECCHIA – È online dal 1° febbraio il nuovo portale ‘‘Dove e come mi curo’’ (www.doveecomemicuro.it), un importante strumento di consultazione per orientarsi nella scelta delle strutture accreditate d’Italia. Dopo due anni di raccolta dati e di rodaggio, il portale è entrato ufficialmente in funzione, con l’obiettivo di valutare e comparare la qualità assistenziale delle strutture ospedaliere, ottenere informazioni logistiche sulle strutture e i servizi sanitari ambulatoriali, fino ai tempi d’attesa; trovare le strutture sanitarie adeguate al proprio bisogno. Il Lazio, con 137 strutture considerate, ne ha diverse ‘‘top performer’’ con indicatori nel primo terzo nazionale con almeno una struttura per tutte le patologie prese in considerazione. L’ospedale San Paolo non è tra le eccellenze, ma sembra comunque difendersi, vantando  diversi campi dove gli indicatori di qualità clinica sono superiori alla media nazionale. In particolare per colecistectomia laparoscopica in regime ordinario e rivascolarizzazione carotidea-endoarteriectomia. Ma anche tumore maligno al colon, al retto, al sistema endocrino, alla colecisti e alla mammella: in questi ultimi casi i risultati positivi sono dati, probabilmente, anche dall’importante opera di prevenzione messa in campo dalla Asl Rm4 in questi anni. Indicatori inferiori, invece, per quanto riguarda ictus, tumore maligno alla vescica e parti. In quest’ultimo caso, però, andranno valutati gli effetti a seguito dell’accorpamento con Tarquinia.

Giuliana Satta

ULTIME NEWS