Pubblicato il

Il Pd attacca Manuedda sulle centraline

Il Pd attacca Manuedda sulle centraline

CIVITAVECCHIA – Il Partito democratico di Civitavecchia risponde alle affermazioni di Manuedda. «Se i dati – si chiedono dal partito – di quelle centraline , definite ‘‘fantasma’’ da Manuedda, erano inutilizzabili, ci si domanda come mai il Ministero dell’Ambiente chieda ad Enel, in quanto destinatario della prescrizione di cui al decreto Via e al Comune di Civitavecchia, in quanto proprietario della rete, di assicurarne il funzionamento? – continuano – Manuedda insiste a chiedere a gran voce all’Osservatorio la restituzione delle centraline per ‘‘girarle’’ all’Arpa ed alla Regione. Ma la Regione Lazio o l’Arpa non sono obbligati a prendersi la Rqa, perché non c’è nessuna legge che lo impone. La presa in carico della rete, pertanto, dipende da scelte politiche ed ha un iter amministrativo complesso e lungo. L’Enel – concludono – dovrebbe rimborsare il costo di gestione della Rqa direttamente alla Regione Lazio e non più al Consorzio di gestione dell’Osservatorio ambientale».

ULTIME NEWS