Pubblicato il

''Non abbiamo nulla da imparare dal Pd''

''Non abbiamo nulla da imparare dal Pd''

Dura replica del Movimento Cinque Stelle ai democratici sul tema sicurezza. «Peggio di loro sono sarà umanamente possibile fare»

LADISPOLI – Continua il botta e risposta tra Pd e Movimento Cinque Stelle sul tema della sicurezza a Ladispoli.

Ferma la replica che arriva dai cinque stelle.

«L’attuale amministrazione comunale, la stessa che nel corso di questi anni si è dimostrata incapace di garantire condizioni di vivibilità e sicurezza accettabili – ha dichiarato il M5S – accusa il M5S di demagogia pre-elettorale e, rigirando la problematica in rissa politica, nel disperato tentativo di mascherare la loro ventennale gestione fallimentare di Ladispoli, getta fango su città amministrate da pochi anni dal Movimento».

«Sarebbe troppo facile – ha dichiarato il M5S – per noi ricordare che il Pd di Ladispoli è la succursale del partito di quel tale Renzi che sta distruggendo la sicurezza Nazionale (e non solo quella, ahinoi)».

«Questo Pd che governa area metropolitana, Regione Lazio e, come detto prima, l’Italia – ha continuato il M5S – non è in grado di mandare risorse aggiuntive per la sicurezza della nostra città, peggio di loro non sarà umanamente possibile fare.

Questi cosiddetti professionisti della politica si sono dimostrati assolutamente incapaci nella gestione della sicurezza cittadina ed anche della sicurezza sociale, visti i tagli fatti da Zingaretti sui fondi assegnati a Ladispoli, tagli che stanno costringendo un assessore di questa giunta ad un paradossale sciopero della fame».

«Negli ultimi – hanno continuato i pentastellati – tempi ladri e piromani, forse di documenti “interessanti”, sono entrati ed usciti dal palazzetto comunale. Interi quartieri sono in balia di topi di appartamento, adesso i furti a mano armata arrivano anche nel centro della città e l’unica cosa che sa dire questo Pd è che la colpa è del Movimento 5 Stelle, che ha rifiutato qualsiasi alleanza con chi è corresponsabile di questo degrado locale e nazionale».

«Di certo nel campo della sicurezza non abbiamo nulla da imparare dal Pd – conclude il movimento cinque stelle – Tanti cittadini, esperti del settore, ci hanno già offerto la loro professionalità proponendoci modi innovativi per la gestione della sicurezza urbana.

La sicurezza è un processo partecipato con i cittadini, che valuti tutte le possibili soluzioni che non sono solo quelle, semplicistiche, di costruire caserme, quello lo sanno fare anche i bambini».

ULTIME NEWS