Pubblicato il

Nelle scuole di Ladispoli la festa per la cultura romena

Negli istituti ‘‘Corrado Melone’’ e ‘‘Ladispoli 1’’ una giornata dedicata

Negli istituti ‘‘Corrado Melone’’ e ‘‘Ladispoli 1’’ una giornata dedicata

LADISPOLI – Gli allievi della Corrado Melone e della Ladispoli1 hanno festeggiato la giornata della Cultura Romena con la partecipazione di personalità rappresentative della letteratura romena contemporanea: gli scrittori Valeriu Barbu e Laurentiu Trifan e la poetessa Zâna Azanfirici. Ospiti di oltre 300 ragazzi presso la sala consiliare del Comune di Ladispoli.

«.Per introdurre l’argomento e parlare di cultura romena – raccontano gli studenti – si deve parlare di colui che è alla base della tradizione della Romania: lo scrittore nazionale Mihai Eminescu, molto legato all’Italia dove visse per un po’ di tempo anche a Firenze e Venezia».

«Contrariamente al solito – hanno spiegato gli studenti – questa volta hanno iniziato i nostri compagni a parlare ai microfoni della sala dove eravamo ospiti del sindaco Paliotta. Hanno dato il benvenuto agli scrittori ed alla poetessa presenti, leggendo un breve testo sia in italiano che in romeno. Altri ragazzi invece hanno letto in romeno una delle poesie più importanti di Eminescu. Si è così parlato di poesia, di letteratura, di musica, ma anche di altre arti e personalità della cultura romena uno fra tutti l’architetto Costantin Brancusi di cui abbiamo ammirato le opere che ci ha lasciate».

«Come sempre hanno concluso i ragazzi – alla fine sono state poste varie domande interessanti agli ospiti i quali hanno risposto in maniera altrettanto interessante rispondendo a tante nostre curiosità».

ULTIME NEWS