Pubblicato il

Roma-Fiumicino, un ponte per l’Eur

lavori in corso altezza Magliana

lavori in corso altezza Magliana

FIUMICINO – La notizia appresa relativamente all’’inizio, esauriti i controlli preliminari sull’’impresa vincitrice del bando, dei primi lavori per la costruzione del Ponte che colleghera’’ l’’autostrada per Fiumicino all’’Eur, all’’altezza della Magliana; e’’ stato, difatti, assegnato l’’appalto per gli scavi archeologici preventivi e al contempo, la Regione ha anche dato l’’ok per la Via, la valutazione d’’impatto ambientale, propedeutica all’’avvio della procedura di gara. Un progetto importante, un’’opera che un intero quadrante di Roma attende da anni, dal forte valore strategico perche’’ permettera’’ di regolare i flussi di viabilita’’, decongestionando la circolazione e costituendo una nuova porta di accesso alla citta’’ per chi viene dall’’Aeroporto di Fiumicino e si dirige in direzione Eur». A parlare è Cosi’’ in un comunicato Emanuela Mino, Presidente del Consiglio del Municipio XI.

Inoltre, verra’’ anche realizzato un grande parco fluviale e percorsi ciclopedonali. Nel dettaglio sono 145 milioni, dei 197 stanziati dal Governo, le risorse gia’’ disponibili (il Campidoglio dovra’’ stanziare la somma che resta, ovvero 52 milioni di euro) che serviranno a realizzare un ponte, a campata singola e in acciaio, che prevede due livelli, uno per auto e autobus e uno, sottostante, per pedoni e ciclisti.

«I lavori – prosegue Emanuela Mino – hanno una durata prevista di 24 mesi dal termine degli scavi e sono firmati dall’’architetto Enzo Siviero con lo spagnolo Juan Arenas de Pablo.

Il risultato sara’’ un nuovo ponte, a valle dell’’attuale viadotto con il quale creera’’ un percorso intrecciato ad anello. Sara’’ lungo novecento metri, avra’’ una carreggiata larga 19,25 metri con quattro corsie, due provenienti dall’’autostrada Roma-Fiumicino, le altre due da viale Isacco Newton e via della Magliana e infine uscite anche su viale dell’’Oceano Indiano e su viale Egeo, mentre le banchine laterali e centrali saranno larghe un metro».

Insomma, tra un paio di anni la Roma Fiumicino sarà ancora più efficiente e collegata. E speriamo non torni la famigerata idea del casello…

ULTIME NEWS