Pubblicato il

Pit Ladispoli, il consigliere Santori presenta una interrogazione

Pit Ladispoli, il consigliere Santori presenta una interrogazione

LADISPOLI – La questione Pit Ladispoli . ormai Casa della salute di Ladispoli e Cerveteri, torna a scaldare la Pisana.

Dopo il polverone sollevato negli utlimi mesi, ed ancora prima dell’inaugurazione di Zingaretti, è il consigliere regionale Fabrizio Santori (La Destra) a presentare un’interrogazione al presidente della Regione Nicola Zingaretti in merito al depotenziamento della struttura.

«La sospensione dei servizi del PIT, che ogni anno effettua circa 14mila interventi – scrive Santori – avrebbe infatti provocato un serio disagio agli oltre 80mila cittadini che cicono sul territorio e che nei mesi delle vacanze estive arrivano a contare otlre 250 persone».

«Nell’ultimo anno – cotinua il consigliere regionale Fabrizio Santori all’interno della mozione -sono stati registrati 59 casi di codice rosso; Il personale medico ospedaliero in forza alla Casa della Salute, ubbicata nel medesimo presidio del Pit, sembrerebbe essere passato da 6 a 3 unità; metà dei medici ospedalieri sarebbero sostituiti da quelli ambulatoriali; fino ad oggi il Pit è stato in grado di affrontare e stabilizzare situazioni di urgenza legate a traumi, ferite, ischemie, inferti, shock anafilattici, mentre la Casa della Salute si occuperebbe solo della gestione di patologie croniche come diabete e scompesni cardiaci».

ULTIME NEWS