Pubblicato il

Sabatini: "Mazzola vanifica la realizzazione della Orte-Civitavecchia"

Sabatini: "Mazzola vanifica la realizzazione della Orte-Civitavecchia"

TRASVERSALE. Il capogruppo di Ci alla Regione Lazio:  "Lasci la guida della Provincia di Viterbo, la sua insistenza è dannosa"

TARQUINIA – Il capogruppo di ”Cuoritaliani” alla Regione Lazio Daniele Sabatini tuona contro il presidente della Provincia di Viterbo Mauro Mazzola sulla questione trasversale, accusandolo di voler affossare la realizzazione di un’opera strategica non solo per il territorio ma per l’Italia.  “Mazzola vada a casa, lasci stare la Provincia” è il commento duro di Sabatini che punta ad un tracciato che sia la combinazione di quello blu e quello verde, bocciando invece sonoramente la proposta di Mazzola di ripescare il tracciato ‘viola’. “La trasversale Orte-Civitavecchia rischia di diventare una barzelletta – dice Sabatini – nemmeno divertente. L’insistenza di Mazzola, sindaco di Tarquinia nonchè presidente della Provincidi Viterbo, sulla realizzazione del ‘tracciato viola’ rischia di vanificare il completamento di un’opera fondamentale che lo stesso ministro Delrio ha ritenuto strategica, non solo per la Tuscia e per il Lazio, ma per tutta Italia”. “Mazzola – aggiunge Sabatini –  è troppo intelligente per non capire che sta mettendo una pietra tombale sulla Orte-Civitavecchia sacrificando irresponsabilmente un intero territorio: si dimetta da presidente della Provincia. Da 40 anni la Tuscia aspetta il completamento della trasversale. Non c’ è dubbio che optare per una combinazione tra i tracciati ‘blu’ e ‘verde’, uno approvato dalla precedente amministrazione e l’altro rielaborato da Anas, peraltro per lunghi tratti anche sovrapponibili, rappresenterebbe la soluzione economicamente più vantaggiosa, risponderebbe maggiormente alla conformazione territoriale e consentirebbe di fare della Orte-Civitavecchia finalmente una realtà e non più una chimera. Eppure Mazzola puntando sul ‘tracciato viola’, il più oneroso con un costo di 800 milioni di euro, oltre che di difficile realizzazione, di fatto sceglie di non voler completare la trasversale, penalizzando un intero territorio. Bel modo di fare il presidente della Provincia: la Tuscia non puó rischiare di perdere una partita tanto importante – conclude Sabatini – Mazzola continui pure ad amministrare Tarquinia, ammesso che ne sia capace, ma lasci la Provincia,  evidente che i due ruoli non sono compatibili”.

ULTIME NEWS