Pubblicato il

Uccisi un falchetto e un gufo: la protesta dei tolfetani

Uccisi un falchetto e un gufo: la  protesta dei tolfetani

TOLFA – «Cacciatori sciagurati». Questo il grido di alcuni residenti di Tolfa che ieri hanno trovato un gufo e un falchetto morti per i boschi collinari.

«Non è la prima volta che troviamo volatili morti – scrivono i residenti – già non capiamo perchè si debba arrivare a cacciare, ma ancora di più è inspiegabile e inspiegabile il motivo per cui questi sciagurati uccidono questi animali che non danno fastidio a nessuno e tra l’altro non sono neanche dannosi per i raccolti».

In collina in tanti raccontano di aver trovato spesso gufi, civette, falchetti e altri uccelli non commestibili uccisi e impallinati: «Per fortuna però per un certo periodo questo scempio – proseguono i collinari – si era fermato. Invece ora siamo punto e a capo e ci ritroviamo di nuovo di fronte a queste morti misteriose e inutili. Le persoche stanno compiendo questi atti sono dei veri assassini senza cuore. E’ ora di sanzionare con multe elevate chi si diverte in questo modo barbaro e incivle». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS