Pubblicato il

Una lavagna multimediale per la scuola a Testa di Lepre

Iniziativa possibile con genitori e sponsor. Il Comune aveva promesso, ma senza risultati

Iniziativa possibile con genitori e sponsor. Il Comune aveva promesso, ma senza risultati

FIUMICINO – «La Lim, lavagna interattiva multimediale, è uno strumento di integrazione della didattica poiché coniuga la forza della visualizzazione e della presentazione tipiche della lavagna tradizionale con le opportunità del digitale e della multimedialità. I bambini di Testa di Lepre sono stati davvero felici per aver ricevuto questo insperato regalo. Essi hanno potuto finalmente sperimentare un nuovo modo di comunicare, di conoscere, di stare insieme. Si sa che i bimbi arrivano a scuola con un bagaglio culturale completo: sanno usare il computer, cellulare, video game, macchina fotografica digitale. Il bambino è oggi un nativo digitale perché il mondo della comunicazione si è modificato nel tempo, incidendo in modo sostanziale, sulla cultura e sulla civiltà. Queste sono le opportunità che la scuola e le altre Istituzioni dovrebbero dare. Purtroppo però, per queste opportunità di arricchimento e potenziamento, la strada è sempre sbarrata. I fondi risultano sempre insufficienti. A Testa di Lepre, nel plesso A. D’Angelo, i genitori si sono attivati per raccogliere i fondi necessari all’acquisto di una Lim» – lo dichiara in una nota il Presidente del Consiglio D’Istituto dell’Ic Maccarese Adele Turbessi. «Hanno attivato una vera rete umana – prosegue il comunicato – così grazie a loro e agli sponsor, la Lim è arrivata a scuola proprio a Natale e i bambini hanno iniziato il nuovo anno con tanto entusiasmo e gioia». «La scuola è un luogo importante per ogni comunità; ci sono i bambini e per loro le Istituzioni dovrebbero avere più attenzione. Per la verità il comune di Fiumicino aveva promesso più volte di dotare i plessi degli Istituti Comprensivi di lavagne multimediali.

I genitori hanno compreso che tali promesse non sarebbero state mantenute, che non si andava da nessuna parte e così si sono attivati.

Ci permettiamo di ricordare al Sindaco e all’Assessore Calicchio – conclude la nota – che ogni impegno deve essere rispettato, specialmente nei confronti dei bambini».

ULTIME NEWS