Pubblicato il

San Paolo: arrivano i rinforzi

San Paolo: arrivano i rinforzi

Il direttore generale Giuseppe Quintavalle annuncia 17 nuove assunzioni a tempo indeterminato e 45 per nove mesi. L'onorevole Marietta Tidei: "Un potenziamento che permetterà ai cittadini di poter usufruire di un servizio sanitario più efficiente e puntuale"  

CIVITAVECCHIA – Novità in vista per l’ospedale San Paolo. Lo ha annunciato, a margine della conferenza dei sindaci sulla questione delle Rsa il manager della Asl Rm4 Giuseppe Quintavalle. Un potenziamento in termini di numeri, che andrà a beneficio soprattutto dei servizi essenziali e che è garantita dallo sblocco del turn over di cui potrà beneficiare la Regione Lazio, passando dal 15 al 30%.

Tutto questo si traduce in 17 nuovi medici che potranno essere assunti a tempo indeterminato, impiegati poi in modo particolare al pronto soccorso, anestesia, rianimazione, radiologia ed ostetricia. Da aprile inoltre si potrà contare su altri 45 professionisti, stavolta però a tempo determinato per nove mesi.

“Voglio esprimere il mio sincero apprezzamento nei confronti della Regione Lazio e del direttore dell’Asl Roma4, Giuseppe Quintavalle – ha commentato il parlamentare del Pd Marietta Tidei – per il potenziamento, in termini di personale e di servizi, che permetterà ai cittadini di poter usufruire di un servizio sanitario più efficiente e puntuale”. Per quanto riguarda i 17 medici in servizio a tempo indeterminato, il deputato parla di “un innesto importante che migliorerà la qualità all’interno dell’ospedale San Paolo sia per i pazienti che per gli stessi operatori. A questi rinforzi – ha aggiunto – si aggiungeranno poi altre assunzioni per quanto riguarda il punto nascita in modo da garantire un’assistenza sempre più all’avanguardia per le mamme e i neonati. Ci troviamo di fronte a una sanità che, nonostante la cura dimagrante in termini di costi imposta dal piano di rientro, inizia a produrre risultati: fortunatamente è finito il tempo dei tagli solo sui territori fuori da Roma. Mi preme qui sottolineare l’impegno del presidente della Regione, Nicola Zingaretti, che ha saputo ribaltare una situazione incresciosa, fatta di debiti e disservizi, portando il Lazio su un percorso virtuoso. La strada è ancora lunga e molte sono ancora le questioni da affrontare – ha concluso Marietta Tidei – ma quando si inaugurano reparti e si inizia ad assumere personale è sempre un bene. Auspico che lo stesso impegno venga profuso dalla Regione per risolvere la questione della riduzione dei fondi ai comuni per le Rsa: compito di tutti noi è sollecitare l’ente regionale a reperire le risorse necessarie”.

ULTIME NEWS