Pubblicato il

Guardie zoofile ambientali contro il conferimento clandestino di rifiuti

Guardie zoofile ambientali contro  il conferimento clandestino di rifiuti

Controllo dei cassonetti a Campo di Mare per contrastare l’abuso. Caccia ai proprietari dei rifiuti grazie agli scontrini lasciati nelle buste

di DANILA TOZZI

CERVETERI – Guardie Zoofile Ambientali in azione, ieri mattina, per colpire il fenomeno, di commercianti poco onesti, provenienti dai comuni limitrofi, che scaricano immondizia nei cassonetti di Campo di Mare.

È quanto è emerso in un giro d’ispezione in viale Adriatico, a pochi metri dalla spiaggia, dove alcuni volontari hanno accolto la richiesta di un controllo più specifico da parte di cittadini del comprensorio marino, stanchi di vedere i contenitori stracolmi di rifiuti provenienti da Ladispoli.

È una realtà incontrovertibile oltre che una prassi consolidata: non potendo o non volendo obbedire alle regole della differenziata in particolar modo, gestori di bar senza scrupoli, vengono o fanno scaricare (all’occorrenza anche romeni magari anche pagati per il “disturbo”) l’eccesso di bottiglie e altre merci nei cassonetti di zone meno esposte e più facilmente raggiungibili.

Con il risultato che loro si liberano di materiale scomodo da riciclare mentre nella frazione balneare i cassonetti si riempiono a dismisura di cartone, bottiglie di plastica, vetro, cassette ormai inutilizzate di frutta, avanzi di pescheria, buste di plastica.

Ingenuamente però hanno lasciato all’interno dei sacchetti lo scontrino di provenienza della merce, con l’indicazione del negozio, data e giorno del rilascio, così che per gli uomini della forestale è stato un gioco da ragazzi risalire ai proprietari e far intervenire la polizia locale; a quel punto per i trasgressori sono scattate multe salate.

Preoccupazione serpeggia tra la popolazione anche per l’imminente avvio della differenziata nella frazione cerite con la scomparsa definitiva dei pur vecchi e maleodoranti cassonetti.

Dove andranno a sversare i rifiuti ladispolani? Un problema che al momento comunque non sembra trovare soluzione.

ULTIME NEWS