Pubblicato il

Canale, compost a chilometro zero

La Regione Lazio ha stanziato duecentomila euro approvando il progetto del sindaco Angelo Stefani per favorire la diminuzione dei rifiuti sul territorio. Il primo cittadino: «Un impianto che ci permetterà di migliorare notevolmente le cose»

La Regione Lazio ha stanziato duecentomila euro approvando il progetto del sindaco Angelo Stefani per favorire la diminuzione dei rifiuti sul territorio. Il primo cittadino: «Un impianto che ci permetterà di migliorare notevolmente le cose»

CANALE MONTERANO – Compost a chilometro zero. Canale Monterano all’avanguardia per il recupero della frazione organica del rifiuto grazie ad un innovativo compattatore che nelle prossime settimane sarà installato nell’isola ecologica. Si tratterà di uno dei più grandi impianti di questo tipo nel Centro Italia. 
«Il compostatore elettromeccanico – spiega il sindaco Angelo Stefani – è finanziato interamente per 200mila euro dalla Regione Lazio che ha approvato il bando da noi presentato denominato “compost a chilometri zero”.
 Siamo uno dei pochi Comuni – aggiunge – che ha deciso di utilizzare i fondi della legge regionale finalizzata alla diminuzione dei rifiuti per realizzare una opera concreta che ci permetterà di recuperare la grandissima parte dei rifiuti organici prodotti nel nostro comune. 
L’impianto i cui lavori sono stati affidati alla Comar srl di Sinalunga avrà una capacità di 200 tonnellate e sarà in grado quindi di trattare i rifiuti organici che oggi a Canale, secondo un trend che va progressivamente in diminuzione, ammontano alle 210 tonnellate l’anno. Con un sistema di essicazione e disidratazione l’impianto trasformerà il rifiuto umido in un composto utile per l’impiego come fertilizzante. L’apparecchio si completa con un filtro a carboni attivi. Non escludiamo che in prossimo futuro, con un passo successivo, lo stesso compost – precisa Stefani – possa essere trasformato in pellet di qualità».

ULTIME NEWS