Pubblicato il

Raccolta firme contro i disagi

Raccolta firme contro i disagi

Iniziativa del gruppo collinare ‘‘Noi con Salvini’’. Sicurezza, Cotral e Braccianese i temi da affrontare con urgenza

ALLUMIERE – Molta gente sabato scorso ha partecipato all’incontro pubblico organizzato dal gruppo ‘‘Noi con Salvini’’ e dal coordinatore Carmine Ianniello. Durante l’incontro si sono affrontate le annose problematiche relativamente ai disservizi del servizio di trasporti Cotral e delle cattive condizioni della strada provinciale Braccianese Claudia. «Ringrazio – spiega il coordinatore Carmine Ianniello – i cittadini che hanno partecipato e i coordinatori provinciali Nicola de Liguori e Pierluigi Campomizzi. Da tale incontro sono emerse tutte le problematiche inerenti a tali argomenti, non per ultimo la sicurezza. Per affrontare, cercare di risolvere e migliorare tutte le problematiche emerse, provvederò nell’immediato a predisporre una raccolta firme per poi rivolgerci a tutte le istituzioni interessate compreso Città Metropolitana. Sentirò il coordinatore provinciale di ‘‘Noi con Salvini Roma Nord’’, Nicola de Liguori per valutare la possibilità di estendere la raccolta firme ai comuni limitrofi in quanto i comuni limitrofi di Tolfa e Canale Monterano hanno le stesse problematiche. Non è, infatti, più accettabile subire passivamente i continui disservizi del Cotral pur pagando abbonamenti e biglietti. Il servizio fornito è totalmente scadente e la stessa strada provinciale è ormai divenuta il nuovo cimitero. Per ciò che concerne la Braccianese quello che fermamente chiedo e chiedono i cittadini è l’asfaltatura del manto stradale con idonea asfalto drenante; l’installazione di idonea segnaletica stradale orizzontale e verticale e l’illuminazione su tutto il tratto stradale. Riguardo alla Cotral chiediamo che questa società garantisca mezzi idonei e sufficienti al fabbisogno dei cittadini aumentando le corse e rivedendo gli orari attuali. Dovranno garantire corse sufficienti per tutta la giornata festivi compresi con vetture provviste di pedana per i disabili come previsto e imposto dalla legge. In conclusione auspico nel buon senso delle amministrazioni comunali dei rispettivi comuni a sostenere la predetta azione».

Rom Mos.

ULTIME NEWS