Pubblicato il

I grillini e l'ambiente che verrà

I grillini e l'ambiente che verrà

di FRANCESCO BALDINI

CIVITAVECCHIA – Un meet up per l’ambiente a cinque stelle. La giornata di ieri ha visto lo svolgimento dell’incontro organizzato dai pentastellati per parlare di quanto è stato fatto fin’ora per l’ambiente ai cittadini civitavecchiesi al Dlf.
Erano presenti l’assessore Manuedda, il consigliere Menditto ed il consigliere Floccari.
È stato proprio quest’ultimo a dare il via alle danze, davanti ad una trentina di presenti, con l’ausilio di una serie di proiezioni, ha fatto vedere ciò che l’amministrazione pentastellata ha fatto fino ad ora per l’ambiente o meglio, ha iniziato ad elencare una serie di cose già dette da Manuedda stesso, tempo fa. «Siamo voluti uscire dal Consorzio per la gestione dell’Osservatorio ambientale, per entrare in quello regionale dell’Arpa – ha detto Floccari – che è l’unico ente autorizzato, mentre il vecchio osservatorio, finanziato da Enel, era gestito come un’aziendina di famiglia. Il Ministero dell’Ambiente ha imposto ad Enel di attuare una serie di opere alternative a quelle della prescrizione Via che sono state giudicate inattuabili – ha aggiunto – abbiamo proposto alcuni interventi come ad esempio quello sul verde cittadino o sul sistema idrico e fognario cittadino. Bisogna – ha concluso – sollecitare la creazione dell’Osservatorio nel prossimo futuro». Le solite accuse e i soliti sospetti che, periodicamente, tornano a galla, ma il consigliere continua: «L’Osservatorio regionale era boicottato dai comuni – aggiunge – le centraline Arpa funzionano ancora». Floccari ha continuato con la sua presentazione mentre un ‘‘addetto ai lavori’’, passava con dei bigliettini per raccogliere le domande del pubblico presente, anche se rigorosamente sul tema ‘‘Ambiente’’, altrimenti: «saranno scartate». Il meet up è stato accolto da un temporale, che sembra aver impedito al Sindaco, che alle 18 e 45 non era ancora arrivato, di raggiungere il resto della ciurma. Banchine Elettrificate, adempimento della prescrizione Via, opere alternative,  creazione di riserve d’acqua, dati delle centraline Arpa a portata di click, acquisto autobus al metano ed un po’ di ‘‘è colpa del Pd’’ per questo incontro che ha visto tante proposte:  ma si sa che tra il dire ed il fare c’è di mezzo il mare.

ULTIME NEWS