Pubblicato il

Le imprese del terziario bocciano l'Amministrazione

Le imprese del terziario bocciano l'Amministrazione

Illustrati i risultati dell'indagine della FormatResearch per la Confcommercio Roma e Lazio. IL RAPPORTO

CIVITAVECCHIA – Quasi il 77% delle imprese del terziario della città giudica negativamente le iniziative e le politiche portate avanti dall’Amministrazione pubblica, anche a sostegno del turismo.

È questo il dato più preoccupante emerso dall’indagine della FormatResearch per la Confcommercio di Roma e del Lazio. Un mini rapporto sulle imprese del terziario del territorio, che è stato presentato questa mattina nella sala stampa dell’Autorità portuale alla presenza del presidente della ConfCommercio di Roma e del Lazio Rosario Cerra, il direttore Tullio Nunzi, Pierluigi Ascani per la FormatResearch e una piccola rappresentanza dei commercianti della città.  In sostanza otto imprese su dieci ritiene che le manovre messe in atto dalla giunta, siano poco o per nulla sufficienti per attrarre il grande flusso turistico crocieristico. E alla domanda quale potrebbero essere le azioni da compiere per rilanciare l’economia locale? Il 58 per cento risponde: la riduzione delle pressione fiscale con la relativa semplificazione degli adempimenti burocratici e il potenziamento del trasporto pubblico. Soltanto due imprese su dieci considera l’introduzione della Nuova cartina, uno strumento effettivo per il rilancio della città.

“I dati sono molto negativi, è necessario leggere in modo sensato e oggettivo quest’ analisi – afferma il presidente  Rosario Cerra – manca un progetto di sistema, occorre una rete di imprese in grado di migliorare la qualità dei servizi. Iniziative nuove per fare si che Civitavecchia non venga identificata esclusivamente come porto di Roma ma anche come polo turistico e organizzarla in modo funzionale rispetto al patrimonio artistico e culturale, favorendo la nascita di una serie di reti di imprese che possano collaborare insieme”. “Dopo questo rapporto, occorre necessariamente un incontro con l’amministrazione” conclude Tullio Nunzi.
(El.Cas)

ULTIME NEWS