Pubblicato il

Il Corneto cede le armi dopo una lunga battaglia

JUNIORES

JUNIORES

di ROMINA MOSCONI

Si interrompe nella tana del Città di Fiumicino la striscia positiva degli Juniores regionali del Corneto. I rossoblu di mister Fabio Secondino cedono, infatti, 3-1 al termine di una partita nella quale la dea bendata ha completamente girato la faccia ai tarquiniesi. A farla da padrone le grandi folate di vento che hanno condizionato specialmente il primo tempo. «Nella prima frazione – spiega il tecnico Secondino – abbiamo giocato male, non riuscendo a uscire fuori dalla nostra metà campo un po’ per la squadra locale, molto ben messa in campo e con grosse individualità, un po’ anche per il forte vento che non ci permetteva di ripartire in contropiede. I padroni di casa nella prima frazione di gioco hanno tirato da qualsiasi parte del campo impensierendo spesso il nostro portiere. Le forti folate di vento improvvise hanno condizionato sia il primo che il secondo gol e il nostro portiere non ha potuto far nulla. Nella seconda frazione di gioco abbiamo giocato meglio, ma non siamo comunque riusciti a scardinare la forte difesa degli aeroportuali e dopo l’ennesima palla gol sfumata il Città di Fiumicino è andata ancora in gol con la complicità della nostra difesa fermatasi per una presunta posizione di fuorigioco. Nonostante i tre gol subiti i miei ragazzi hanno fatto di tutto per non perdere la loro dignità e sia io che loro abbiamo tirato fuori quel carattere che è mancato per tutta la partita». A 10’ dalla fine Mundo, bomber classe ‘99, prima si è fatto ipnotizzare dall’estremo difensore avversario sbagliando un gol facilissimo e poi ha colpito il palo e, infine, è riuscito a insaccare la rete della bandiera. A nulla sono servite poi le conclusioni di Tamiri, una traversa per lui direttamente da corner; e di Tondodimamma, sul suo tiro grande parata del portiere avversario. «A fine gara – conclude mister Fabio Secondino – ho cercato di tranquillizzare i ragazzi che, seppur giocando il peggior primo tempo della stagione, hanno dimostrato di essere una vera squadra di amici».

ULTIME NEWS