Pubblicato il

Premio Formica d'oro alla cooperativa Alice di Tarquinia

Premio Formica d'oro alla cooperativa Alice di Tarquinia

La consegna del riconoscimento, rivolto a realtà e personalità del terzo settore, si è svolta a Roma

TARQUINIA – Lo scorso sabato la cooperativa sociale Alice onlus di Tarquinia ha partecipato a Roma, presso la sede della Croce Rossa Italiana in via Ramazzini, alla nona edizione del Premio Formica d’oro, istituito dal Forum Terzo Settore Lazio in collaborazione con Cesv e Cri. Svoltasi di fronte a un numeroso pubblico, la consegna dei riconoscimenti ha riguardato da vicino la cooperativa presieduta da Andrea Spigoni, premiata per il suo progetto di agricoltura sociale socio-riabilitativo, formativo e di inserimento lavorativo in contesto agricolo di persone con disagio mentale. Tra l’altro, oltre ad Alice, hanno ricevuto il premio anche altre realtà e personalità della provincia di Viterbo: i Comuni di Bagnoregio e Corchiano e Giulia Sposetti, studentessa dell’Università della Tuscia che ha presentato una tesi sul terzo settore, con un accento particolare sull’agricoltura sociale. Tra i vincitori della Formica d’oro 2016 Giusi Nicolini, sindac o di Lampedusa e Linosa, in rappresentanza dei cittadini dell’isola siciliana, e Don Maurizio Patriciello, animatore dei comitati della cosiddetta Terra dei fuochi in Campania che chiedono giustizia e rigenerazione ambientale.

Il Premio Formica d’oro, il cui nome si ispira all’operosità delle formiche, è rivolto a chi si adopera quotidianamente nel terzo settore, adottando uno stile di vita collaborativo e solidale, ispirato alla legalità, alla trasparenza e al rispetto dei beni comuni e dei diritti di tutti. Il Forum Terzo Settore, ideatore del premio, vuole incoraggiare e diffondere le prassi efficaci, innovative e ripetibili nei settori dell’ educazione, dei servizi sociali e sanitari alla persona, della cultura, dell’ambiente, dello sport non competitivo, delle relazioni solidali tra i popoli e tra le generazioni, dell’integrazione, della costruzione di reti, dell’amministrazione pubblica, dell’informazione e di tutto ciò che attiene alle politiche del benessere sociale. Il Premio assegna ogni anno un riconoscimento a persone e organizzazioni che, con il proprio esempio, sono state capaci di promuovere e valorizzare il terzo settore in Ita lia e nel Lazio. Cinque le categorie: organismi di terzo settore, amministrazioni locali, comunicazione, ricerca e singole personalità.

ULTIME NEWS