Pubblicato il

Minnucci: "Il traguardo è stato raggiunto"

Il deputato esulta per l’approvazione in Parlamento: "Questa è una soddisfazione che da sola vale una legislatura". Mercoledì prossimo le associazioni che hanno sempre sostenuto la legge si ritroveranno in piazza Montecitorio per ricordare le vittime della strada

Il deputato esulta per l’approvazione in Parlamento: "Questa è una soddisfazione che da sola vale una legislatura". Mercoledì prossimo le associazioni che hanno sempre sostenuto la legge si ritroveranno in piazza Montecitorio per ricordare le vittime della strada

di CHIARA MARRICCHI

BRACCIANO – Omicidio stradale: legge approvata. Il Senato dice sì alla fiducia Con 149 sì, 3 no e 15 astenuti del Senato viene approvato in via definitiva il disegno di legge che introduce il reato di omicidio stradale e il reato di lesioni personali con pene dai 2 ai 12 anni con aggravanti per morte o lesioni di più persone, per guida senza patente e senza assicurazione, e per fuga del conducente. Per l’omicidio stradale colposo con violazione delle norme del Codice della Strada sono previste pene dai 2 ai 7 anni di reclusione; reclusione dagli 8 ai 12 anni, invece, per i conducenti colpevoli di omicidio stradale sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o psicotrope o in stato di ebrezza alcolica grave, ciò sta a significare un tasso alcolemico superiore a 1,5 grammi per litro. 
Per lesioni gravi con tasso di ubriachezza da 0,8 a 1,5 grammi per litro o nel caso di incidente causato da manovre pericolose sono previsti da 1 anno e mezzo a 3 anni di reclusione. È prevista inoltre la revoca della patente per condanna o patteggiamento sia nel caso dell’omicidio stradale, sia in quello delle lesioni personali gravi. L’importanza dell’approvazione di questo Ddl, oltre all’ovvia condanna dei colpevoli e quindi al valore giuridico, sta nel fatto che questa legge ha un valore preventivo, le pene severe potranno portare ad una maggiore attenzione e prudenza da parte del guidatore. 
Il deputato Pd e membro della commissione Trasporti E. Minucci si dice soddisfatto per l’importante traguardo raggiunto: “in questo anno e mezzo da deputato ho speso tante energie e tanto lavoro perché si raggiungesse questo traguardo. 
Questa è una soddisfazione che, da sola, vale una legislatura”. 
Una misura tanto attesa dalle numerose associazioni dei familiari delle vittime della strada che ora finalmente può dirsi fatta, nella speranza di veder diminuire il numero degli incidenti e delle stragi sulle nostre strade. 
Per esprimere la propria soddisfazione tali associazioni e le istituzioni che hanno sempre sostenuto l’approvazione di questa legge si incontreranno in Piazza Montecitorio il prossimo 9 marzo, e per ricordare i propri cari verranno lanciate le lanterne della vita. Ora che il Ddl è stato approvato in via definitiva l’auspicio è che vengano prese misure rilevanti per la manutenzione e la messa in sicurezza delle strade.

ULTIME NEWS