Pubblicato il

Tutti uniti contro l'inceneritore

Tutti uniti contro l'inceneritore

Nasce il comitato spontaneo dei cittadini. Il 9 marzo alle 17.30 confronto pubblico all'aula Pucci 

CIVITAVECCHIA – “Le recenti garanzie legate alla realizzazione di un ossidatore termico presso il Centro Chimico di Santa Lucia, non solo non ci sorprendono, ma suggeriscono ulteriori conferme ai cittadini circa le intenzioni di chi, comodamente seduto sulle poltrone romane, continua a prendere decisioni sul futuro di Civitavecchia in modo dissennato e fortemente contrastante con i principi di tutela della salute della popolazione”.

Inizia così l’intervento del neo costituito comitato “Cittadini uniti contro l’inceneritore”. “

Il grado di sopportazione ha superato ampiamente il limite tollerabile – hanno spiegato –  per questo motivo stiamo chiamando a raccolta i residenti di Civitavecchia, di Allumiere e di tutte le realtà coinvolte dal problema, al fine di formare un fronte compatto contro ogni scellerata ipotesi in grado di ledere i diritti del cittadino. A chi ancora crede di poter giocare su più tavoli, diciamo “basta”: faremo sentire forte la nostra voce, senza fare sconti di alcun tipo, a nessuno. Saranno i cittadini a rappropriarsi dei loro diritti, gli unici titolari e veri tutori della propria salute. Un grido d’allarme, il nostro, che parte da Santa Lucia e coinvolge tutta la città: quello dell’ossidatore termico al Centro Chimico è l’ennesimo tentativo di stupro nei confronti di un territorio già ampiamente devastato dalle fonti inquinanti. Non permetteremo altri affronti e siamo pronti a spenderci fino in fondo, contro tutto e contro tutti per rimarcare un secco “no” alla realizzazione di tale impianto presso una struttura militare, aspetto che ha consentito tra l’altro ai Governi che si sono succeduti, di aggirare ogni civile confronto con la popolazione. Tutto questo è semplicemente squallido – hanno concluso – noi siamo per la bonifica totale dei seicento ettari sui quali attualmente insiste il Centro Chimico e lo ribadiremo in tutte le sedi. Crediamo che solo unendo le forze si possa riuscire a vincere la battaglia, per questo motivo mercoledì 9 marzo alle 17,30 ci ritroveremo tutti  all’aula Pucci del Comune per un confronto tra la cittadinanza e le forze politiche sull’ossidatore termico al Centro Chimico di Santa Lucia. Il contributo di tutti in questa lotta sarà determinante”.

Manuela Busnengo

ULTIME NEWS