Pubblicato il

Per la festa della donna Cerveteri è con Chiara

Per la festa della donna Cerveteri è con Chiara

CERVETERI – E’ bene che l’otto marzo si ricordino le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, ma a Cerveteri nessuno non potrà non soffermare il suo pensiero, in questo giorno particolare, a due donne della nostra città: Chiara Insidioso Monda e la sua mamma Danielle Conjarts. Chiara si è cresciuta in questa comunità fino a sedici anni. Dolce, mite, poi, per problemi di studio, di scuole più adatte a lei e alle sue attitudini va ad abitare dal padre, separato da lungo tempo dalla mamma Danielle e in quegli anni comincia ciò che si chiuderà con un epilogo drammatico. Una convivenza con un uomo più grande, Maurizio Falcioni che durante una delle solite liti per una insana gelosia, l’ha massacrata a schiaffi, calci e pugni fino a ridurla in uno stato vegetativo e si è svegliata dal coma dopo nove mesi. Chiara non parlerà più, sarà condannata su una sedia a rotelle. Trascorrerà il suo otto marzo, nella clinica di riabilitazione S. Lucia dove ha fatto progressi importanti per la sua condizione. Oggi il  pensiero, Cerveteri lo dedicherà a Danielle, al suo amore che non bada alla sua condizione, alla sua volontà di perseguire il miglior bene per Chiara: lei semplice, lei di poche parole, corre seri rischi che una burocrazia a volte contorta a volte distratta possa discriminarla. (T. M.)

ULTIME NEWS