Pubblicato il

L'opposizione: "Pascucci la butta sul vittimismo"

CERVETERI – «La storia dei “poteri forti”, ormai è una fiaba utilizzata dal vittimismo del Sindaco,impegnato a collezionare presunti risultati in vista della prossima tornata elettorale ,utilizzando i cittadini solo ed esclusivamente a scopi demagogici e non considerando che proprio l’Ostilia e Bonifaci, forse, rientrano nella categoria dei “poteri forti”». Inizia così la replica dei consigliere di opposizione Salvatore Orsomando (Fi) e Aldo De Angelis (Pd) a Governo Civico.
«Nessuno vuole condannare Campo di Mare ed i suoi cittadini – dichiarano i due consiglieri – anche perché già ci stà pensando il Sindaco, tanto è vero che i contribuenti stanno pagando di tasca loro interventi che sarebbero spettati alla società Ostilia, effettuati con lo scudo/strumento dei lavori in danno, eseguiti con soldi finora mai restituiti alle casse comunali».
«Non ci siamo fidati e non ci fidiamo del sindaco – affermano Orsomando e De Angelis –  che nell’occasione della gravissima questione degli stabilimenti balneari, ha detto che non poteva entrare in un contenzioso tra privati,mentre in un’altra questione urbanistica sempre tra privati addirittura sembrerebbe aver utilizzato documenti del privato per costituirsi in giudizio.
Non ci siamo fidati e non ci fidiamo del sindaco che ha tentato una mediazione con un privato ,tra l’altro moroso nei confronti del Comune di Cerveteri, su una probabile se non evidente proprietà pubblica.
«E’ vero – concludono i due consiglieri – siamo a fianco di quelli che sono i “poteri forti” ed è questo il vostro problema, perché per Noi i cosiddetti “poteri forti” sono rappresentati e identificati dal popolo e, quindi, dai cittadini di Campo di Mare».

ULTIME NEWS