Pubblicato il

Rubate le offerte nella chiesa di Cerenova

Rubate le offerte nella chiesa di Cerenova

di DANILA TOZZI

CERVETERI- Commesso un furto, due giorni fa, in pieno pomeriggio verso le 16,30 nella chiesa San Francesco d’Assisi di Marina di Cerveteri sta a testimoniare quanto poco ormai contino certi valori e come non ci si fermi più davanti a niente. Il giovane ladro che è entrato indisturbato all’interno conosceva bene posizione e orari ma ha frequentato la chiesa, evidente, non per venire a pregare. Capelli ben pettinati, maglione colorato, giaccone verde militare non ha avuto il minimo timore delle telecamere posizionate all’esterno e all’interno della chiesa ma si è avventurato con tutta calma e fare disinvolto, avendo studiato bene i percorsi di dove dirigersi a prelevare il denaro. Senza indugio ha divelto le cassette delle offerte posizionate davanti alle statue sacre e sotto i lumini lasciati accesi per devozione. Magro, quindi il bottino: giusto qualche spicciolo lasciato lì dalla mattina, dato che durante la settimana il movimento è minimo e sono veramente pochi i fedeli che accendono le candele elettriche ai piedi della Madonna, di San Francesco e San Pio. Allo studio dei carabinieri di Campo di Mare il video che ritrae l’intera scena il cui volto scoperto del ragazzo non più che ventenne, è bene in vista: segno che non sapeva di essere sotto l’occhio vigile della video sorveglianza, installata tempo fa dopo che nell’oratorio parrocchiale ladri durante la notte rubarono le monete contenute nelle macchinette del caffè. Costernato, il parroco Don Domenico che ipotizza un collegamento con questi altri furti che hanno fruttato meno di venti euro ma creato un bel danno alle macchine che erogano dolciumi.

ULTIME NEWS