Pubblicato il

"Plurale femminile" si presenta: "Una risorsa per la città"

"Plurale femminile" si presenta: "Una risorsa per la città"

di ELISA CASTELLUCCI

CIVITAVECCHIA – Approfondire e aiutare il dibattito politico in città, attraverso una visione di genere. È questo l’obiettivo di “Plurale femminile”, la nuova associazione culturale cittadina, che nel giorno del 70esimo anniversario dalla prima votazione delle donne, fa il proprio debutto in città, nella sede della Fondazione Bancale.

Costituita esclusivamente da donne, provenienti da diverse realtà lavorative e variegati vissuti politici, la onlus nasce sotto la spinta delle ultime vicende cittadine, prima fra tutte quella relativa all’ accoglienza dei migranti a Civitavecchia.

“La confusione che si è creata attorno a questo tema, ha rappresentato la molla che ci ha spinto verso la costituzione di una nuova realtà associativa – ha spiegato la presidente Valentina Di Gennaro – il bisogno di fare chiarezza e di contribuire ad arricchire il dibattito politico, cercando il più possibile di fornire informazioni corrette. Viviamo in un momento difficile per la politica, dove non solo le donne continuano a non esserne completamente parte, ma dove il confronto di idee è limitato anche nelle sedi preposte. Veniamo tutte da esperienze e realtà differenti – continua Di Gennaro – lavoreremo molto attraverso iniziative, volte alla promozione culturale. Inoltre vogliamo metterci in gioco nel pluralismo, cercando di abbattere i muri del pressapochismo e dei luoghi comuni”.

“Intendiamo valorizzare – ha aggiunto Marietta Tidei, tra le fondatrici –  tutte le donne e il loro importante contributo a tutti i livelli della vita cittadina, perché crediamo che la presenza femminile in città possa rappresentare una risorsa. Dalle donne arriva sempre una spinta propulsiva e Civitavecchia ne ha di valide”. Chiunque volesse aderire o partecipare può trovarci sulla pagina facebook “Plurale femminile”.

ULTIME NEWS