Pubblicato il

Arriva l'organizzatore di eventi

Arriva l'organizzatore di eventi

Approvato il piano del commercio su aree pubbliche ed il nuovo regolamento. Soddisfatto l’assessore D’Antò. In periferia i mercatini dell’artigianato e del baratto. Piazza Regina Margherita nei percorsi turistici

CIVITAVECCHIA – Non è stata solo la questione Hcs a tenere banco nel corso dell’ultimo consiglio comunale. È stato infatti approvato piano del commercio su aree pubbliche e del regolamento comunale per la disciplina del commercio su aree pubbliche, illustrato dall’assessore Enzo D’antò; il sentore era quello di un’approvazione all’unanimità, che si è infranta su un emendamento, tra l’altro marginale, che ha impedito di raggiungere il risultato. Diverse le novità messe in evidenza dallo stesso assessore, che ha ribadito il lavoro durato mesi e mesi , con la collaborazione di più parti. «La prima esigenza alla quale ci siamo trovati di fronte – ha spiegato – è stata quella di adeguare il piano vigente, datato e non aggiornato con le normative nazionali ed europee. E poi abbiamo voluto garantire una certezza normativa al regolamento stesso, anche per risolvere alcuni contenziosi per i quali non vi era una strada chiara da seguire. Un documento, quindi, a tutela dell’amministrazione e dei commercianti, che è stato condiviso con tutte le associazioni di categoria, specie con quelle che hanno voluto partecipare in modo attivo, e con tutti i consiglieri, di maggioranza e di minoranza». Tra le prime iniziative ci sarà la soppressione del mercato di piazza Saffi, rimasto con pochi operatori, e l’unione con il mercatino del mercoledì attualmente ospitato sulla trincea. «Incontreremo gli operatori per lavorare insieme e dare al mercato un aspetto più dignitoso, una valorizzazione anche estetica: ad esempio abbiamo inserito piazza Regina Margherita nei percorsi turistici – ha aggiunto D’Antò – proporremo poi l’apertura dei mercati stabili per tutta la giornata, non solo la mattina, e la costituzione di una sorta di consorzio per portare il mercato a non soffrire troppo la concorrenza dei centri commerciali, con una organizzazione autogestita che servirà anche ad abbattere i costi di gestione delle proprie attività». Spazio quindi ai mercatini dell’artigiano e del baratto, quest’ultimo solo per privati cittadini: si tratta di eventi itineranti che, una volta al mese, toccheranno i differenti quartieri cittadini. E questo sotto lo sguardo attento dell’organizzatore di eventi, una figura professionale che l’amministrazione individuerà attraverso evidenza pubblica: sarà responsabile dell’organizzazione di tutti gli eventi, anche per sgravare gli uffici impegnati su altri fronti. Per quanto riguarda le aree che ospiteranno gli eventi, la Marina rimarrà la location per manifestazioni legate alla tradizione di Civitavecchia, come il caso del ferragosto o di Santa Fermina. Per il resto si potrà contare sul parcheggio nei pressi della stazione ferroviaria, al momento chiuso in attesa della realizzazione di una rampa d’accesso.

ULTIME NEWS