Pubblicato il

Segrega i vicini in casa e minaccia di decapitarli con una motosega

Segrega i vicini in casa e minaccia di decapitarli con una motosega

Altri vicini hanno chiamato i carabinieri che hanno arrestato il 59enne ubriaco

GROSSETO – Ha segregato dentro casa i vicini di casa e, brandendo una motosega accesa, ha minacciato di decapitarli. E’ accaduto a Scansano(Grosseto) dove un uomo di 59 anni è stato arrestato dai carabinieri per minaccia aggravata, sequestro di persona e porto abusivo di armi. E’ tutto accaduto la notte tra il 6 e il 7 maggio, anche se i fatti sono stati resi noti solo oggi. Il 59enne, dopo una serata in pizzeria con la compagna, è tornato a casa e ha incontrato il vicino.

Un sorriso interpretato come gesto di scherno alla base dell’aggressione: il 59enne, ubriaco, è andato in cantina e ha preso la motosega. Ha poi suonato ai vicini e, una volta dentro casa, ha chiuso la porta segregando il vicino e la moglie in cucina. Li ha prima minacciati, brandendo la motosega accesa, poi ha preso l’uomo a schiaffi. Ha minacciato infine il sia il figlio del vicino che la sua compagna, intervenuti per fermarlo. Altri vicini hanno chiamato i carabinieri che sono intervenuti sul posto. Dopo una serie di indagini l’uomo è finito in carcere. (Adnkronos)

ULTIME NEWS