Pubblicato il

Offerte trafugate: individauto il responsabile

Offerte trafugate: individauto il responsabile

CERENOVA. Fondamentali nelle indagini i filmati delle telecamere di sorveglianza

CERVETERI – I carabinieri di Campo di Mare sono ormai sulle tracce dell’autore del furto che la settimana scorsa nella chiesa di Cerenova, San Francesco d’Assisi, ha fatto razzia delle offerte nelle cassette, poste ai piedi delle statue sacre. I militari, al comando del maresciallo Ferraro, sono quasi a un passo dall’averlo identificato, dopo aver visionato le riprese delle telecamere di video sorveglianza, presenti all’interno e all’esterno della chiesa. Indifferente al luogo dove stava rubando, l’uomo, non un giovane come si era pensato in un primo momento non è stato arrestato (anche perché non colto in flagranza). Ma assicurano si tratta solo di ore. Il malvivente verrà denunciato a piede libero per aver sottratto quattro spiccioli dai contenitori dove si depositano i soldi per accendere i lumini elettrici. Il bottino è stato veramente irrisorio (neanche 10 euro) rispetto al danno che ha procurato e al gesto in sé, stigmatizzato come vergognoso. Non un un giovane in stato di estremo bisogno (che sarebbe stato ugualmente condannabile) ma un uomo di quasi trent’anni con un lavoro da operaio in una fabbrica di Cerveteri, ora residente a Ladispoli. Venuto da Roma, si era stabilito prima nella città cerite poi nella vicina cittadina balneare. Conosceva però molto bene orari e abitudini di chi frequenta la chiesa, quando alle 16,30 è aperta per i bambini che seguono il catechismo. E non si è reso conto di essere stato ripreso, prima, durante e dopo il vile gesto. Si è poi allontanato indisturbato, a bordo di una Panda bianca. Ma presto, molto presto dovrà rispondere di quel furto. (Dan. To.)

ULTIME NEWS