Pubblicato il

Pascucci: "La stagione balneare si farà ad ogni costo"

Pascucci: "La stagione balneare si farà ad ogni costo"

Cerveteri. Il Sindaco lancia l’ultimatum ad Ostilia

CERVETERI – Se un ultimatum dell’amministrazione comunale a Ostilia è stato già inviato con la perimetrazione e predisposizione di un progetto per sanare i problemi urbanistici, il Sindaco Pascucci ne lancia un ulteriore in difesa dei balneari di Campo di Mare.

Sindaco, qual è la situazione attuale tra l’amministrazione, balneari e Ostilia?

La nostra Amministrazione ha intenzione di completare l’iter per la risoluzione delle problematiche urbanistiche di Campo di Mare per dare risposte ai tanti cittadini che vivono nella frazione. E non ci fermeremo certo adesso. Diverso è il rapporto che abbiamo con Ostilia. Abbiamo fornito la massima disponibilità in questi anni. Anche a discutere il futuro della zona balneare dove sappiamo che la società ha molti possedimenti. Ma chiaramente tutto ciò che accade è interconnesso. La condotta di Ostilia in questi prossimi giorni potrebbe anche compromettere per sempre i rapporti con la nostra Amministrazione. Sono mesi che chiediamo a Ostilia di trovare un accordo con i balneari e di soprassedere agli accessi. Sappiamo che le sentenze danno ragione alla società. Ma sappiamo anche che alcuni stabilimenti, come ad esempio l’Associazione Nautica, hanno tentato una mediazione senza ricevere nessuna risposta. Questo è inaccettabile. E chiaramente avrà un peso non indifferente nei rapporti futuri.

Sta lanciando quindi un ultimatum a Ostilia? Come vede il futuro prossimo in vista della stagione balneare

Questa diatriba sta causando enormi problemi alla stagione estiva. Siamo oramai alle porte di Aprile. La stagione balneare sta per cominciare. I gestori come ogni anno devono iniziare a prepararsi, a fare eventuali lavori di manutenzione. Ricordiamo che gli stabilimenti non sono soltanto attività economiche, sono anche fornitrici di servizi non interrompibili. La stagione, lo ripeto, si farà a ogni costo e tuteleremo gli operatori economici della città.

Tra i problemi legati alla stagione c’è quello dell’erosione. Cosa sta facendo il comune in questo senso?

Sono anni che lavoriamo sull’arretramento della linea demaniale. Per essere chiari, l’attuale linea, quella usata da Ostilia come punto di riferimento per gli accessi, è stata individuata cinquant’anni fa. E mai aggiornata. La continua e pesante erosione che ha subito la nostra costa, ha ridotto sensibilmente la spiaggia dello Stato mentre, ovviamente, non ha eroso i possedimenti privati più a monte. Nessuno ci ha ascoltato per anni. Alla fine del 2015, grazie al lavoro congiunto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e la Regione Lazio, abbiamo presentato, ufficialmente, delle proposte di arretramento della linea in un percorso normativo nazionale. Mi sorprendo che nessuno tenga conto di questa novità. Se la linea demaniale venisse arretrata, la diatriba sarebbe chiusa.

ULTIME NEWS