Pubblicato il

Adottata al canile, ora vive in Tunisia

SANTA MARINELLA – Ha commosso mezza città, la storia di una splendida cagnetta di nome Maya, che dopo aver attraversato momenti di freddo e di fame, perché abbandonata in una strada di campagna da qualche contadino, è stata portata al canile comunale di Furbara dove è rimasta per diversi mesi. Durante una visita al rifugio, a notare il bellissimo esemplare di husky, è stato l’ex comandante della Polizia Locale Claudio Iacobazzi che, innamoratosi del cane, voleva adottarlo ma, constatato che aveva già due amici a quattro zampe e sette gatti, non poteva farsi carico di un terzo animale e quindi, suo malgrado, ha dovuto desistere. La bellissima bestia, però, era stata notata anche da Antonello, amico di di Iacobazzi che, senza farsi scoprire dall’ex comandante, se lo è portato a casa. “Pochi giorni fa sono andato in Tunisia e precisamente a Sousse dove vivo per gran parte dell’anno – racconta il dottor Iacobazzi – proprio vicino a casa mia abita Antonello, che praticamente risiede anche lui in Tunisia. Sono andato a trovarlo e entrando a casa sua, ho notato un cane che era perfettamente rassomigliante a Maya. Ho chiesto spiegazioni al mio amico che, ridendo, mi ha detto che era proprio Maya, che l’aveva adottata e poi portata a Sousse per tenerla sempre con se. Mi sono talmente emozionato che ho abbracciato la cagnetta e l’ho inviata, con il suo padrone, ad una cena tra amici”.
Gi.Ba.

ULTIME NEWS