Pubblicato il

Crociere: Civitavecchia regina del 2016

Crociere: Civitavecchia regina del 2016

Tradizionale appuntamento al Seatrade con i dati del presidente di Cemar Agency Sergio Senesi. Il porto locale guida la classifica con 2.310.000 passeggeri movimentati

CIVITAVECCHIA – L’Italia si conferma prima destinazione crocieristica europea per il 2016 con 10.948.000 passeggeri movimentati.
Ma mentre il trend mondiale è in forte crescita, l’Italia resta stabile (+0,37% rispetto al 2015).
“Il mercato crocieristico dimostra la solidità e l’appeal di sempre, con un forte incremento a livello mondiale – ha spiegato Sergio Senesi, presidente di Cemar Agency network di Genova, nel tradizionale appuntamento al Seatrade di Fort Lauderdale per presentare i dati dell’analisi annuale condotta dall’azienda – il prezzo dei bunker è ai minimi storici e l’indebolimento dell’euro favorisce l’afflusso di crocieristi da Usa e Gran Bretagna. L’Italia è però ferma ai numeri dello scorso anno – ha aggiunto – nonostante le nuove navi che usciranno a breve dai cantieri, il ritorno di alcune compagnie e le variazioni di itinerario effettuate per eliminare gli scali del Nord Africa e della Turchia”.
Civitavecchia guida la classifica 2016 dei porti crocieristici italiani con 2.310.000 passeggeri movimentati, seguita da Venezia (1.550.000), Napoli (1.170.000), Genova (980.000), Savona (960.000), Livorno (750.000) e a seguire, in ordine, La Spezia, Palermo, Bari, Messina, Cagliari, Salerno, Olbia e altri 61 scali minori.
I primi sei porti gestiscono tutti insieme oltre il 75% del traffico crocieristico nazionale, secondo i dati di Cemar.
Numeri positivi, ma c’è il rischio di un 2017 ancora in stallo: “In Italia c’è troppa burocrazia e poca disponibilità a fare sistema – ha denunciato Senesi – si sente la mancanza di strategie comuni e una regia nazionale. Da anni denunciamo le problematiche legate allo stop delle grandi navi a Venezia, che crea difficoltà al settore rallentando il traffico dell’intero Mar Mediterraneo. Da anni parliamo di Portofino, dove si attende il via libera per riavvicinare le navi al borgo e dei problemi di banchina a La Spezia. Anche la stagione 2017 rischia di essere fortemente compromessa”.

ULTIME NEWS