Pubblicato il

«Soldi pubblici per il restyling della Perla»

«Soldi pubblici per il restyling della Perla»

Proposta protocollata dal consigliere comunale Stefano Massera. «Urgente prendere una decisione sulla struttura»

SANTA MARINELLA – Il consigliere comunale della lista civica Un’Altra Città è Possibile Stefano Massera, ha protocollato una proposta che riguarda la gestione dello stabilimento balneare comunale Perla del Tirreno e la sua ristrutturazione con soldi pubblici.

«La proposta – dice Massera – vuole essere un contributo alla decisione che va urgentemente presa, sul destino della struttura. La nostra posizione circa la procedura del project financing, in assenza di un bando, è già stata in passato aspramente criticata. Riteniamo che un bando per la progettazione e una ristrutturazione effettuata in proprio mediante attivazione di un mutuo, offra le migliori garanzie di successo e di corretta gestione per la Passeggiata al Mare».

«Nella proposta – dice Massera – si evidenzia che tra la soluzione del project e quella della gestione in proprio della ristrutturazione, si può facilmente verificare un vantaggio per l’amministrazione pari ad almeno 400mila euro. La proposta contiene un piano economico sviluppato mediante simulazione di un mutuo a dieci anni presso la Cassa Depositi e Prestiti e un crono programma sulle diverse fasi di affidamento e realizzazione».

«Considerati i tempi strettissimi ai quali la maggioranza si è ridotta – prosegue Massera – sarà inoltre necessario gestire la prossima stagione mediante affidamento in concessione della spiaggia comunale. La proposta prende in considerazione anche questa fase, considerando i tempi necessari nel crono programma proposto».

Massera dunque propone di procedere alla pubblicazione di un bando di idee per progettazione e direzione lavori della ristrutturazione e dare per un anno la struttura in concessione. Subito dopo il Comune procederà alla ristrutturazione attivando un mutuo presso la Cassa Depositi e Prestiti ed una volta ultimati i lavori fare in bando di gestione della struttura completa di cabine e ristorante per un periodo di tre o cinque anni.

Gi.Ba.

ULTIME NEWS