Pubblicato il

Caso Moscherini: le reazioni della politica

Caso Moscherini: le reazioni della politica

CIVITAVECCHIA – “Ora che il quadro delle notizie si sta precisando mi pare di poter dire che è molto strano che Gianni Moscherini venga colpito a soli dieci giorni da una sua lunga conferenza stampa dove, con dovizia di argomenti, denunciava le numerose anomalie della gestione amministrativa del porto di Civitavecchia. Molto strano, anzi stranissimo”. Il commento arriva da Francesco Giro senatore di Forza Italia e responsabile nazionale dei Dipartimenti del partito. “Sono certo che Gianni Moscherini – ha aggiunto – non solo saprà dimostrare la sua estraneità ai fatti ma contribuirà a ristabilire la verità degli stessi”. 

“Sta rimbalzando in tutta Civitavecchia la notizia dell’arresto dell’ex sindaco Giovanni Moscherini e del suo assessore Vincenzo De Francesco. Le indagini sono in corso (ma gli arresti sono ufficiali), è presto quindi per poter commentare con esattezza cosa sia successo”. Il sindaco Antonio Cozzolino interviene sulla bufera che ha investito in queste ore la città. “La notizia fa il paio con la lettera della Procura della Corte dei Conti, che chiama in causa sempre l’ex sindaco Moscherini e l’ex supermanager Massimo Felice Lombardi – ha aggiunto – per l’allegra gestione delle società partecipate ed i notevoli danni causati all’ente. Per anni questa è stata la politica a Civitavecchia: gli anni in cui tutto sembrava consentito senza alcuna conseguenza per i malfattori. Oggi il vento sta cambiando e i nodi stanno venendo al pettine. Questi sono i personaggi che hanno gestito i nostri soldi, i soldi che la collettività ricevette in cambio della nefasta accettazione della servitù energetica del carbone. Si dice che “i politici non hanno memoria”. Noi semplici cittadini invece dobbiamo averla e più chiara che mai. Solo così potremo liberarci definitivamente da chi ha affossato la nostra splendida Civitavecchia”.

 

ULTIME NEWS