Pubblicato il

Tirrenica: comitato ricevuto dal Ministero

Tirrenica: comitato ricevuto dal Ministero

TARQUINIA – A pochi giorni dall’apertura dell’autostrada Tirrenica, prevista per Pasqua, il comitato per il diritto alla mobilità di Tarquinia ha chiesto la garanzia definitiva del mantenimento dell’accesso dalla Farnesiana e la sua messa in sicurezza. Mercoledì pomeriggio, presso la sede del Ministero delle infrastrutture, una delegazione del comitato, è stata ricevuta dal Direttore Generale Mauro Coletta. «La rassicurazione che tale varco resterà aperto e transitabile fino alla realizzazione di tutta la variante e all’entrata in esercizio del nuovo ponte sul fiume Mignone – hanno spiegato dal comitato – è stata fornita dal dirigente del Ministero, il quale ha anche illustrato un disegno tecnico che illustra come verrà predisposto l’accesso». Il comitato critica il comportamento dell’amministrazione comunale e sottolinea come «l’autostrada entrerà in esercizio, la Sat inizierà ad incassare il pedaggio, circa 2.50 euro a veicolo e ancora nulla si conosce – hanno aggiunto – delle modalità di esenzione del pedaggio per i residenti. Nell’incontro abbiamo chiesto che la cittadinanza venga preventivamente informata perché nessun rappresentante del Comune di Tarquinia ha ritenuto di doverlo fare e ci auguriamo che i cittadini di Tarquinia non dovranno assumersi l’onere del pagamento della propria mobilità per la inerzia e l’indifferenza dei propri amministratori pubblici. Tra un sit-in ed una manifestazione del Comitato, possiamo dimostrare l’assoluta inerzia dell’amministrazione comunale nel dramma che hanno vissuto tutti i residenti e gli sfortunati utenti che in questi tre anni di cantiere si sono persi nei meandri di una segnaletica vergognosa e spesso pericolosa. Nessuno – hanno concluso dal comitato – ha obbligato Sat ad iniziare i lavori prima sulla viabilità alternativa e poi aprire il cantiere sull’Aurelia».

ULTIME NEWS