Pubblicato il

Antonio Errigo nell'inferno di Bruxelles: "Il mio volo dirottato subito dopo l'attentato"

Antonio Errigo nell'inferno di Bruxelles: "Il mio volo dirottato subito dopo l'attentato"

Il collaboratore dell'Autorità Portuale per i progetti europei era su un volo Ryanair che sarebbe atterrato a Zaventem, dove è avvenuta la prima esplosione. "Ci hanno avvisati in volo, qui la situazione è molto tesa, ci sono militari ovunque. Spero che anche i miei colleghi stiano bene" - AUDIO

BRUXELLES – “Stiamo bene e cerchiamo di gestire il panico”. Sono le prime parole di Antonio Errigo, collaboratore dell’Aurtorità Portuale per i progetti europei, dopo essere atterrato a Charleroi, aeroporto secondario di Bruxelles, con un volo che sarebbe arrivato nella capitale belga pochi minuti dopo la strage di questa mattina. 

“Questa mattina – racconta Errigo – ho preso il volo Ryanair delle 7:15 da FCO diretto a Bruxelles Zaventem per raggiungere la Rappresentanza Permanente d’Italia presso l’UE. In volo ci hanno avvisato che avrebbero dirottato l’aereo verso l’aeroporto secondario di Bruxelles Charleroi. Ora sono con altri passeggeri in attesa di ricevere istruzioni dalle forze dell’ordine. La situazione è molto tesa e delicata ma per fortuna sto bene e sto cercando di gestire la tensione e il panico. siamo molto distanti dal centro, anche qui ci sono militari ovunque. Sono riuscito ad avvisare i miei cari ed i miei amici. Spero che colleghi e amici di Bruxelles stiano bene”.

 

Per ascoltare la testimonianza di Antonio Errigo cliccare QUI

ULTIME NEWS