Pubblicato il

«Assurda modalità con cui si chiede di decidere»

«Assurda modalità con cui si chiede di decidere»

Interviene il comitato San Nicola sulla decisione del consorzio di convocare un’assemblea straordinaria per «accantonare l’idea di passare le opere finite al Comune». Il presidente: «Sabato 26 marzo decideremo insieme il futuro»

LADISPOLI – Interviene il comitato San Nicola sul futuro del consorzio con una nota stampa.

«E’ da qualche anno – dichiara il comitato – che il CdA cerca di portare a casa un risultato che tenga conto delle loro prerogative: quelle relative alla certezza di proseguire nella gestione amministrativa anche negli anni a venire, incartando le loro proposte con fogli e nastri colorati».

«E’ terminata, conclusa, esaurita – spiega il comitato – la convenzione tra il Consorzio e il Comune di Ladispoli ed, allo stesso tempo, inizia l’obbligatorio iter per il passaggio delle opere e dei servizi dal Consorzio stesso al Comune. Rimane sullo sfondo, la volontà della maggioranza dei Consorziati a mantenere elevati gli standard qualitativi del quartiere. Come conciliare tutti gli aspetti delle varie parti in gioco: Comune, Consorzio, Cittadini?».

«Il Comitato San Nicola – spiega il presidente – ha più volte esposto, in questi ultimi due anni, la propria soluzione: l’istituzione di un Consorzio Stradale, deliberato dal Comune, in modo tale da farvi convogliare obbligatoriamente tutti i consorziati, con la compartecipazione del Comune stesso alle spese di gestione

Apprendiamo che il CdA, attraverso l’Assemblea Straordinaria del 3 Aprile prossimo, intenda accantonare la cessione delle opere al Comune mantenendo sulle spalle dei Consorziati i rischi, i pericoli derivanti dalla manutenzione di strutture che, invece, sono da far transitare immediatamente al Comune come il cavalcaferrovia ed il cavalcavia, senza dimenticare l’urgenza del passaggio dell’acquedottoche è più che necessario, in quanto questo aspetto ha ripercussioni sulla salute pubblica. Oltre che sulle spese di gestione.

E’ assurda la modalità con cui si chiede ai consorziati di decidere sul loro futuro.

I vari condomìni non hanno potuto, in moltissimi casi, svolgere una propria assemblea informativa, in quanto il Consorzio si è ben guardato dall’effettuare assemblee conoscitive che, per logica, dovevano essere indette in estate, quando è massima la presenza dei consorziati».

«Per tutto quanto sopra descritto – conclude il comitato – abbiamo deciso di indire un’assemblea dei Consorziati (senza deleghe) il giorno Sabato 26 Marzo alle ore 9.30 presso il bar ristorante “La Lucertola” per decidere insieme il futuro di San Nicola».

ULTIME NEWS