Pubblicato il

Tarquiniesi esenti dal pagamento del pedaggio

Tarquiniesi esenti dal pagamento del pedaggio

TIRRENICA. Firmato ieri il protocollo tra la Sat e il Comune. Il sindaco Mazzola conferma che il costo al casello per i non residenti sarà comunque di 70 centesimi. «Sono soddisfatto per ora di quanto raggiunto. Otterremo anche nuove asfaltature» Nei prossimi giorni via alla compilazione dei moduli presso gli uffici comunali per ottenere il telepass o per modificare quello in proprio possesso

di FABRIZIO FABRIZINI

TARQUINIA- «Sono soddisfatto per ora di quanto ottenuto ma tutto è migliorabile. Abbiamo ottenuto l’asfaltatura di chilometri di strade prima bianche o dissestate, ma ancora non abbiamo finito: otterremo da Sat altre asfaltature». Queste le dichiarazioni del sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola a latere della firma per l’accordo tra il Comune di Tarquinia e Sat per l’esenzione del pedaggio sul casello autostradale che aprirà dal primo aprile a vantaggio dei residenti tarquiniesi che potranno ricorrere all’utilizzo del telepass. «Smentiamo, come li chiama Renzi – dice Mazzola – i gufi che allertano la gente mandando in giro falsità, come il presunto costo del pedaggio a 2,50 euro». Come anticipato nei giorni scorsi, il tratto di recente realizzazione ed appena aperto della A12 tra Civitavecchia e Tarquinia diventerà a pagamento a partire dal primo di aprile, ma non per i residenti nella cittadina etrusca che potranno richiedere l’esenzione mediante telepass che garantisce la gratuità al casello sul fiume Marta. Il beneficio dell’esenzione del pedaggio si applica agli utenti residenti nel comune e riguarderà i titolari di contratto Telepass Family e Telepass con Viacard che utilizzino esclusivamente veicoli di classe A dotati di apparato telepass. A costoro sarà riservata la gratuità del canone previsto per il contratto Telepass prescelto per un’annualità, il cui onere economico sarà invece sostenuto da Sat. L’anno di gratuità avrà decorrenza dalla data di consegna della richiesta di esenzione da parte dei soggetti interessati e comunque non prima dell’entrata in vigore del pedaggio. In linea di massima, sono esclusi camion, camper e autobus; inclusi invece scooter e motociclette. Il Telepass sarà gratuito per un anno dalla data di presentazione della richiesta di esenzione – dopo il quale avrà il regolare costo del servizio, in base al tipo di Telepass posseduto – mentre l’esenzione resterà in vigore per cinque anni. Nei prossimi giorni i cittadini dovranno compilare un modulo presso gli uffici comunali con il quale, come già annunciato nei giorni scorsi, riceveranno il telepass, appositamente abilitato, che consentirà loro di uscire ed entrare dal casello di Tarquinia senza alcun addebito. Per chi possiede già il telepass, lo stesso verrà modificato per consentire il passaggio gratuito nel solo al casello di Tarquinia. Il sindaco Mazzola chiarisce inoltre come per ora resterà aperto l’ingresso sull’Aurelia verso Montalto all’altezza dell’Aci.

ULTIME NEWS