Pubblicato il

Minaccia con l'accetta l'ex datore di lavoro che non lo ha pagato: arrestato civitavecchiese

Minaccia con l'accetta l'ex datore di lavoro che non lo ha pagato: arrestato civitavecchiese

CIVITAVECCHIA – Deve rispondere di tentata estorsione, minacce aggravate dall’uso delle armi e porto abusivo delle stesse il civitavecchiese arrestato ieri mattina dalla Polizia. Il ragazzo voleva i soldi per il lavoro svolto, così ha atteso sotto l’abitazione l’ex datore di lavoro minacciandolo con una accetta da carpentiere. Al rifiuto dello stesso si è impossessato delle chiavi della sua auto a mo’ di risarcimento. L’immediato intervento degli agenti del commissariato diretto dal dottor Giovanni Lucchesi ha scongiurato il peggio. Trovate dai poliziotti all’interno della tasca del giubbotto le chiavi che il ragazzosi era fatto in precedenza consegnare dall’imprenditore. Sequestrato l’arnese, rinvenuto sotto il sedile della macchina dell’operaio. Il ragazzo è stato così condotto in commissariato: è stato anche indagato anche per le ingiurie e le minacce che l’imprenditore aveva ricevuto nei giorni scorsi e per le quali non aveva ancora sporto denuncia. Il caso è chiuso, ma ora che il giovane civitavecchiese, sbagliando, ha perso la testa ed è finito in carcere, tra l’altro senza i soldi che l’imprenditore gli doveva, come può dormire serenamente quest’ultimo? Riuscirà a trascorrere una Pasqua in pace con se stesso? La città della grande imprenditoria, dove tutti sanno assumere, ma quando si tratta di pagare chi ha lavorato, nascono mille storie che delle volte, come in questo caso, finiscono a un passo dalla tragedia.

ULTIME NEWS