Pubblicato il

''Amministrazione dormiente per circa 4 anni''

''Amministrazione dormiente per circa 4 anni''

Il consigliere comunale d’opposizione Angelo Galli commenta a 360 gradi l’operato del sindaco Pascucci. «Poi le operazioni mediatiche con Ostilia, zona commerciale e Prg»

di TONI MORETTI

 

CERVETERI – Avversario di Alessio Pascucci al ballottaggio delle passate consultazioni amministrative di Cerveteri, fu Angelo Galli, sostenuto da quella parte di centrodestra che faceva riferimento al Pdl e liste civiche 13 territori e “siamo Cerveteri” per Angelo Galli Sindaco. Come sappiamo, Pascucci diventò il sindaco, Galli consigliere comunale, che si accomodò sui banchi dell’opposizione tentando di coagulare attorno a se, un’opposizione ragionata, di denuncia sui fatti e sulle opere fatte in maniera difforme all’interpretazione che egli dava al mandato che aveva ricevuto dai suoi elettori, alla visione che egli aveva della sua città esplicitata nel programma col quale alle elezioni si era presentato.

Consigliere Galli, prima di entrare nel merito di alcune questioni importanti per la città, se dovesse tracciare un giudizio su quanto l’amministrazione ha fatto?

«Dormiente per circa tre anni e mezzo/quattro. All’improvviso, tira fuori dal cilindro tre operazioni: Ostilia, zona Commerciale e PRG, che hanno senza dubbio un grande impatto mediatico».

Su Campo di Mare, tra le “ruspe” invocate perfino da La Russa, e la difesa dei proprietari in buona fede che hanno comprato quelle case, da che parte si schiera?

«Circa le ruspe, vorrei sapere da La Russa se andassero a casa sua cosa direbbe. Battute a parte. Io ritengo che l’Ostilia stia agendo in maniera ricattatoria e aggressiva. Non si può slegare l’esecuzione della sentenza contro i balneari dalla completezza del problema. Avendo approvato a larga maggioranza (parte dell’opposizione ha compreso l’importanza del fatto), la piattaforma della soluzione in toto, avrei preferito che l’Ostilia avesse congelato l’esecuzione sia pur legittima, fino alla risoluzione della vicenda».

Pascucci ha presentato le linee guida del PRG e proprio a Pasqua, da queste colonne ha dichiarato che è un atto “rivoluzionario” e che entro l’anno lo approverà. Cosa ci dice in Proposito?

«Pienamente d’accordo nel farlo. Ci si augura, visto Ladispoli dove l’applicazione è lenta, che ci siano tempi diversi per l’attuazione».

Conoscendo molto bene le criticità di questa città, cosa pensa ci fosse di importante da fare che l’attuale Sindaco non ha fatto?

«L’aumento dei costi dei servizi sociali, denota l’impoverimento progressivo della città. Crisi a parte ritengo sia dovuto anche a scelte un po’ superficiali. Vedi ZTL, alla boccetta, d’estate che ha bloccato le attività e qualcuna ha anche chiuso. Ritengo siano necessari piani di sviluppo che con la loro completezza arrivino ad integrarsi a tal punto da creare uno sviluppo vero»

Questa amministrazione ha molto investito sulla cultura. Ha fatto bene?

«Assolutamente si ma si è trascurato un aspetto fondamentale: come consolidare e mantenere i progressi? Con quali risorse? Come sono state incentivate le classi imprenditoriali per consolidare lo sviluppo? Quali le ricadute economiche sul territorio?».

ULTIME NEWS