Pubblicato il

Denunciato il pirata della strada

Denunciato il pirata della strada

Dopo aver urtato lo scooter condotto dal 17enne con la sua Renault sprovvista di assicurazione, si è prima allontanato da via Guastatori del Genio, ha chiamato il 118 e poi è tornato sul posto fingendosi un  soccorritore. Gli agenti della Polizia locale sono riusciti a bloccare la rottamazione del veicolo che il 50enne aveva già commissionato

CIVITAVECCHIA – Era tra i testimoni presenti in via Guastatori del Genio e agli agenti della Polizia locale intervenuti, aveva raccontato di aver chiamato l’ambulanza dopo aver notato lo scooterista 17enne riverso sull’asfalto, ma di non aver assistito all’incidente. Alla fine però è finito nei guai: ai vigili urbani le cose sono apparse subito poco chiare, tanto che nel giro di quarantotto ore, sono riusciti a ricostruire la dinamica dell’accaduto.
L’uomo infatti, un 50enne civitavecchiese, intorno alle 16,30 dello scorso lunedì, avrebbe urtato violentemente lo scooter condotto da un 17enne che ora si trova ricoverato al Gemelli in gravi condizioni, allontanandosi subito dopo dal luogo dell’incidente poiché la sua Renault non era provvista di copertura assicurativa. Nel giro di pochi minuti avrebbe raggiunto nuovamente il teatro del sinistro a bordo in un altro mezzo, provvedendo ad avvertire i soccorsi. Ma c’è dell’altro.
Nella testimonianza resa alla Polizia locale, si sarebbe contraddetto più volte, attirando i sospetti degli agenti intervenuti che avevano già notato sull’asfalto dei pezzi di auto, ovviamente incompatibili con lo scooter condotto dal minorenne.
Agli operatori, coordinati dal colonnello Enrico Biferari, sono bastati pochi riscontri per individuare un mezzo sprovvisto di copertura assicurativa, di proprietà del 50enne.
I vigili hanno così avviato una serie di controlli nei centri di rottamazione, trovando la Renault recante chiaramente i segni di un incidente compatibile con quello rilevato in via Guastatori del Genio, veicolo per il quale nel frattempo il 50anne aveva già richiesto la demolizione, nel l’evidente tentativo di depistare le indagini.
Gli agenti hanno subito posto sotto sequestro la Renault, provvedendo a raggiungere e a condurre presso il comando di via Braccianese Claudia l’uomo ritenuto responsabile del sinistro stradale. Dopo le formalità di rito il 50enne è stato denunciato a piede libero: dovrà rispondere di omissione di soccorso e lesioni personali colpose. L’indagine della Polizia locale tuttavia non è ancora chiusa. Gli agenti di Biferari stanno lavorando per escludere il coinvolgimento di altri soggetti nella vicenda. Per il momento rimangono gravi le condizioni del 17enne ferito nello scontro: nella giornata di ieri è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico. I medici dell’ospedale Gemelli non hanno ancora sciolto la prognosi.

ULTIME NEWS