Pubblicato il

Olimpiadi della Cultura, Comune "rimandato"

Olimpiadi della Cultura, Comune "rimandato"

CIVITAVECCHIA – Si sono concluse con grande successo presso il Teatro Traiano le semifinali nazionali delle Olimpiadi della Cultura e del Talento.

Il concorso è stato organizzato dall’omonima associazione di Civitavecchia e svolto con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia e del Comune di Tolfa e con il patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Governo di Malta e del Comune di Civitavecchia.

«Per noi – commentano gli organizzatori – è stato uno sforzo enorme ma siamo veramente molto entusiasti, vedere la nostra città per quattro giorni invasa da circa 2400 tra ragazzi e accompagnatori è motivo di orgoglio. Gli Hotel e b&b di Civitavecchia e del comprensorio hanno registrato il tutto esaurito e ristoranti, pizzerie e bar nei giorni della prove erano tutti pieni».

Gli organizzatori proseguono ringraziando la Polizia locale e i tecnici del teatro Traiano per il lavoro svolto e proseguono con una nota dolente: «Ringraziamo anche il sindaco Cozzolino e l’assessore D’Antò per le attestazioni di stima, ma onestamente ci aspettavamo qualcosa di più, avevamo chiesto di fare qualcosa per accogliere questi ragazzi e non lasciarli cosi ad attendere il loro turno fuori il teatro. Invece – aggiungono con rammarico – neanche un semplice uno striscione di “benvenuto”, siamo stati noi organizzatori, una volta compreso che l’amministrazione non avrebbe organizzato nulla, ad andare all’ufficio cultura a prendere delle mappe di Civitavecchia da distribuire ai partecipanti. La nostra volontà è mantenere le semifinali delle Olimpiadi della Cultura e del Talento a Civitavecchia ma – concludono – non è più possibile che l’amministrazione si limiti solo a concedere il teatro Traiano».

Una squadra civitavecchiese, “I Sei del Galilei” del Liceo scientifico G. Galiei, si è qualificata per le finali di Tolfa, dove si scontreranno con le altre 45 squadre finaliste per vincere una vacanza/studio di una settimana a Gozo (Malta).

ULTIME NEWS