Pubblicato il

Seimila bambini al lavoro per ‘‘SìAmo la nostra città’’

Seimila bambini al lavoro per ‘‘SìAmo la nostra città’’

La coordinatrice delle attività didattiche Margherita Frappa spiega le modalità del concorso che coinvolge le scuole del primo ciclo di Cerveteri e Ladispoli

CERVETERI – Il bando ‘‘SìAmo” la nostra città’’ messo in atto dall’associazione culturale Officina di Formazione, in collaborazione con il Rotary Club Cerveteri-Ladispoli, ha riscontrato e continua a riscontrare molto successo e partecipazione nelle scuole del territorio. Come spiega la coordinatrice delle attività didattiche Margherita Frappa, partecipano a questo concorso le scuole del primo ciclo (ovvero scuole materne, elementari e medie) tra Cerveteri e Ladispoli. Alunni di otto Istituti Comprensivi, per un totale di circa seimila bambini, si stanno dando da fare per realizzare un’opera che rappresenti un angolo della loro città dal loro punto di vista, un luogo significativo per loro. Come riportato sul bando, ‘‘SìAmo” la nostra città’’ è un progetto di educazione affettiva permanente rivolto al proprio territorio. Passeggiando per la propria città, gli alunni ne avvertono la bellezza e sviluppano il senso di cittadinanza. Si caratterizza come la capacità di riuscire a “navigare” attraverso lo studio dei vari luoghi, nella complessità e nella ricchezza del territorio, nella scoperta della sua storia e anche dei suoi aspetti caratteristici e poco noti». Lo scopo, infatti, è quello di stabilire un legame sociale, un rapporto di affettività tra i bambini e il luogo di residenza, per permettere loro di capire cosa significa essere cittadini attivi, partecipi alla vita della città. Nonostante sia stato coinvolto anche il Comune di Cerveteri, il bando è stato pensato soprattutto per Ladispoli, poiché abitata in gran parte da stranieri (convivono circa 60 etnie differenti), per permettere fin dalla più tenera età una sorta di integrazione e conoscenza della cultura e delle radici del territorio in cui vivono. Questo è anche il fine principale dell’Officina di Formazione, il cui presidente è Maria Zanna, che da ormai tre anni si occupa di supportare le famiglie attuando anche laboratori e, appunto, attività didattiche e culturali e realizzando campi estivi durante la bella stagione, nelle sedi di Cerveteri e Ladispoli. I giovani studenti possono quindi sbizzarrirsi come più preferiscono, realizzando un elaborato scritto, un disegno o un fumetto, o una fotografia per rappresentare al meglio un aspetto della loro città. Inoltre, laddove la classe non volesse partecipare, gli alunni potranno farlo in modo autonomo e in questo caso si chiede di comunicare l’iniziativa alle famiglie. Il premio:una settimana nei centri estivi. SUMMERLAB 2016. In generale il bando vuole dare ai bambini l’opportunità di scoprire la bellezza del territorio. (Gio. Co.)

ULTIME NEWS