Pubblicato il

''Impianti sportivi, risolte molte problematiche''

''Impianti sportivi, risolte molte problematiche''

Santa Marinella. Dopo i manifesti di critica, parla il delegato Stefano Toppi»

S. MARINELLA – Il delegato allo Sport Stefano Toppi interviene in merito alle critiche espresse da una parte dell’opposizione attraverso dei manifesti che sono stati affissi in città, che criticavano l’amministrazione comunale di scarso interesse verso le inadeguate strutture sportive. «Colgo l’occasione per chiarire alcuni aspetti relativi agli impianti sportivi – dichiara Toppi – visto che alcuni rappresentanti dell’opposizione continuano a screditare il nostro operato, facendo molta confusione sulle effettive responsabilità e attribuzioni. È evidente che esistono dei problemi reali su alcune strutture le quali, congiuntamente all’assessorato ai Lavori pubblici, sono oggetto di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, per far si che possano tornare pienamente fruibili agli atleti nel più breve tempo possibile. È altrettanto indubbio – continua Toppi – che in alcuni casi abbiamo riscontrato, purtroppo, dei ritardi dovuti a complesse procedure burocratiche, come ad esempio l’acquisizione al patrimonio delle aree ex Arsial, relative allo stadio comunale, che non ci hanno permesso di intraprendere gli interventi prima del maggio dello scorso anno. Ma è rilevante il fatto che siano state risolte, come nel caso del campo sportivo di calcio, nel quale riprenderanno a breve i lavori di messa in sicurezza e adeguamento. Detto ciò, affermare che lo sport a Santa Marinella sta morendo, non è onorevole nei confronti di tutte le associazioni sportive che, quotidianamente, con fatica e sacrificio, si adoperano nella pratica sportiva ed ottengono ottimi e ragguardevoli risultati, che portano in alto il nome di S. Marinella. E sono tante, dal calcio alla pallavolo, dal basket al badminton, dal karate al surf, alle quali l’amministrazione comunale non ha fatto mancare il proprio apporto in termini economici e logistici durante questi anni, supportando l’organizzazione di eventi che hanno riscontrato un successo di pubblico e partecipazione». «Per cui – conclude Toppi – affermare che il settore sportivo non funziona ed è sull’orlo del baratro, non corrisponde al vero ed è un’accusa rivolta non a noi responsabili della pubblica amministrazione che tra mille difficoltà stiamo cercando di risolvere problemi strutturali agli impianti che ci portiamo avanti da decenni, ma a tutti gli atleti e ai dirigenti che ogni giorno si impegnano con ottimi risultati». (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS