Pubblicato il

Ladispoli rimane senza acqua

Ladispoli rimane senza acqua

EMERGENZA. La città a secco dopo un danno provocato da una ruspa su un terreno privato. Autobotte in piazza Rossellini per rifornire i cittadini mentre la Flavia Acque ripristinava il servizio idrico

LADISPOLI – Ladispoli è rimasta a secco.

E’ questo purtroppo l’epilogo del grave danno arrecato ieri mattina da una ruspa in un campo privato alle porte di Ladispoli.

Il mezzo, per errore, ha tranciato una delle arterie idriche principali della rete della città causando nell’immediato un calo della pressione. Per operare ad una soluzione del problema è stato necessario bloccare il flusso idrico soprattutto nelle zone Miami e Cerreto.

Ma la soluzione del danno ha richiesto ore di lavoro da parte della falvia Acque, tempi lunghissimi che hanno spinto l’amministrazione comunale di ladispoli ad attrezzarsi con mezzi e sistemi alternativi.

«Per tutta la giornata di ieri, a partire dalle 10:30 circ, i tecnici della Flavia Acque hanno lavorato sulla condotta principale che rifornisce tutta la città – ha commentato l’amministrazione comunale – e il danno, provocato da lavori su terreni privati, si è rilevato molto grave e deve essere sostituito un tratto della condotta che rifornisce Ladispoli».

«Si prevede – ha continuato l’amminsitrazione comunale di ladispoli nel pomeriggio di ieri – che il flusso idrico sarà interrotto per 12-24 ore».

«Il sindaco Paliotta – prosegue la nota – ha già inviato una richiesta alla prefettura per chiedere sei autobotti che saranno collocate nei vari quartieri di ladispoli».

«Un’autobotte è stata messa a disposizione in Piazza rossellini – ha spiegato l’amministrazione comunale – un’altra autonomia a piazzale Roma».

«I cittadini – ha rassicurato il primo cittadino – saranno informati tempestivamente sull’andamento della situazion».

Intanto nella giornata di ieri non sono mancati i disagi per gli abitanti di ladispoli, a partire dal traffico: file di auto alle entrate principali della città. L’ingresso nord, alla rotatoria del cimitero, chiuso in entrata per permettere ai tecnici della Flavia Acque di aggiustare il guasto; file per oltre 30 minuti all’ingresso sud, nella zona di Palo, dove si sono riversati tutti gli automobilisti per cercare di entrare a Ladispoli mentre i cittadini infuriati sui social manifestavano malumore e rabbia.

ULTIME NEWS