Pubblicato il

Boom di visitatori alla Banditaccia

Boom di visitatori alla Banditaccia

Giornata di turisti ed attività alla necropoli e nei luoghi di interesse ceriti a partire dalla mattina con lo yoga. Staccati oltre 2500 biglietti nella sola domenica. Una guida: «Sembrava di essere al Colosseo»

CERVETERI – Complice l’apertura gratuita del primo giorno di ogni mese promossa dal Mibact, complice la prima vera giornata primaverile, i siti etruschi di Cerveteri fanno il tutto esaurito.

Numeri da capogiro quelli registrati ieri nei due siti turistici della cittadina etrusca. Oltre 2.500 ingressi nella sola giornata di domenica: 1500 alla necropoli ed altri 1000 al museo.

Una giornata iniziata con un inedito: lo yoga alla necropoli

«Sembrava di essere al Colosseo» ha commentato una delle guide storiche di Cerveteri. «Addirittura l’ampio parcheggio all’ingresso della necropoli è stato riempito dalle auto dei visitatori che sono giunti direttamente alla Banditaccia». Molti si sono serviti invece del Caere Express, il trenino turistico che percorre tutto il pianoro dell’area archeologica.

Il risultato, che fa ben sperare per il futuro, è probabilmente frutto delle iniziative di promozione del territorio messe in campo in questi anni e della presenza sempre più costante di Cerveteri ai grandi eventi promozionali nelle fiere per il turismo.

«Oggi Cerveteri è stata veramente invasa da tantissimi visitatori». ha commentato l’assessore al Marketing Turistico Lorenzo Croci. «La necropoli e il museo hanno raggiunto numeri importantissimi di presenze. Questi quattro anni di lavoro ed investimenti nell’ambito del marketing turistico cominciano a dare i risultati sperati».

«In questa giornata di grande festa per Cerveteri – ha aggiunto poi l’assessore – mi piace ringraziare soprattutto le associazioni che ruotano attorno al nostro enorme patrimonio archeologico. Grazie al loro impegno volontario fioriscono in continuazione iniziative e si moltiplicano gli itinerari di visita nelle aree esterne alla necropoli. Se Cerveteri sta diventando un centro di interesse turistico di primaria importanza nella Regione Lazio il merito è anche di questo impegno collettivo della cittadinanza».

Anche il sindaco Pascucci ha espresso soddisfazione per quanto accaduto. «Sono contento che le politiche intraprese con costanza nel settore turistico stanno portando il risultato aspettato dopo i tanti investimenti fatti dall’amministrazione. Un ringraziamento va all’assessore Croci per la dedizione e la perseveranza con cui ha lavorato in questi mesi».

ULTIME NEWS