Pubblicato il

Novanta studenti musicisti australiani a S. Marinella

Novanta studenti musicisti australiani a S. Marinella

Domenica invaderanno piazza Trieste per un confronto tra alunni di diverse nazioni

S. MARINELLA – Domenica prossima 90 studenti del liceo di musica provenienti da Perth in Australia, invaderanno a suon di musica, piazza Trieste a Santa Marinella. Due associazioni culturali hanno organizzato questo evento che vuole essere un incontro e un confronto tra studenti di diverse nazioni. Il Centro Studi Musicali Lituus incontra la romana Musicaitalia, che da anni fa viaggiare studenti di musica dalle maggiori città australiane in Italia e in Europa. Sarà il maestro Ezio Bosso e gli studenti dell’associazione Lituus a dare il benvenuto musicale ai 90 ragazzi della Rossmoyne Senior High School di Perth, ridente cittadina dell’Australia Occidentale, tappa dell’America’s Cup, con un concerto che si terrà sulla terrazza panoramica del Porticciolo. L’incontro è stato promosso da assessori e istituzioni insieme, ed accolto con entusiasmo da tutto lo staff del Marina. Tra le varie tappe dell’Italian Tour 2016 della Rossmoyne High School, ci sono Roma, Assisi, Pisa, Lucca, Firenze, Montecatini e Venezia. Gli studenti australiani in età compresa tra i 14 e i 18 anni, accompagnati dai loro insegnanti e direttori di orchestra, suoneranno nelle maggiori basiliche, chiese e conservatori italiani. Per questo motivo, in occasione dell’evento del 10 aprile, le associazioni e i cittadini insieme chiederanno che i giovani artisti di Santa Marinella possano dipingere il “Ponte della Musica”, affinché l’interesse per la musica e la creatività nella città di Santa Marinella crescano. Gli studenti, dopo il concerto, si sposteranno al castello di Santa Severa per una visita di interesse storico archeologico. «Un bellissimo appuntamento musicale – commentano il sindaco Bacheca ed il delegato al Turismo Marcozzi – che apre le porte a nuove culture e alla possibilità di promuovere le peculiarità di S. Marinella in ogni parte del modo». (Gi.Ba.)

ULTIME NEWS