Pubblicato il

''Nessuna richiesta di modifica dello statuto''

''Nessuna richiesta di modifica dello statuto''

Il presidente del consorzio Marina di San Nicola Roberto Tondinelli replica al delegato Giovanni Bellofiore. Approvati nell’ultima assemblea tutti i punti all’ordine del giorno

di DANILA TOZZI

LADISPOLI – Non si placa il vivace botta e risposta tra Consorzio e e alcuni soci. In particolare nell’assemblea del Consorzio Marina di San Nicola che si è tenuta domenica scorsa 3 aprile, presente il sindaco di Ladispoli, Crescenzo Paliotta, che ha portato i saluti dell’amministrazione comunale, convocata dal presidente Roberto Tondinelli in forma straordinaria e ordinaria, sono stati approvati tutti i punti previsti all’ordine del giorno. La parte straordinaria, svoltasi alla presenza di un notaio, ha deliberato la modifica di tre articoli dello statuto consortile con il 72% circa di voti favorevoli e l’11% di astenuti. Hanno votato contro 14 soci. Per la parte ordinaria – in merito all’avvenuta archiviazione da parte della Procura di Civitavecchia del procedimento penale attivato nei confronti del Consorzio a seguito di vari esposti e denunce presentati da tre consorziati e da ignoti in forma anonima – l’assemblea ha conferito mandato al Consiglio di amministrazione di far valutare a un legale le eventuali azioni da intraprendere, nella competente sede giudiziale, nei confronti di coloro che risulteranno avere consapevolmente calunniato gli organi direttivi del Consorzio, e ove ne sussistano i presupposti, procedere giudizialmente. Qui i voti favorevoli sono stati circa il 78% e gli astenuti il 10%. Hanno votato contro 13 soci. Il bilancio consuntivo 2015 è stato approvato con oltre il 99% di voti favorevoli e nessun astenuto; hanno votato contro 3 soci. Il preventivo 2016 è stato invece approvato con quasi il 99% di voti favorevoli, poco più dell’1% di astenuti e nessun contrario. La ratifica della nomina per cooptazione a consigliere di amministrazione della consorziata Silvia Catallo, in luogo del dimissionario Pompeo Antonio Barbaro, è stata votata alla unanimità. Tenuto conto di tali risultati, il presidente Tondinelli e il CdA hanno espresso la massima soddisfazione per questa ennesima dimostrazione di fiducia da parte dei consorziati nei loro confronti, «un impulso ulteriore a proseguire nella gestione del territorio fino alla nuova scadenza del Consorzio fissata al 31 dicembre 2040, così come stabilito dall’assemblea dei soci con l’approvazione di una delle modifiche allo statuto». Ma proprio sul punto delle modifiche statutarie si è accesa la polemica con il delegato del sindaco per Marina di San Nicola, Giovanni Bellofiore, che accusa il presidente di aver parlato di ulteriori modifiche allo statuto, oltre quelle proposte dal CdA e approvate poi dall’assemblea dei soci. «Mai fatto-si difende Tondinelli- Così come ribadisco e confermo, che nessuna richiesta di modifica dello statuto è mai pervenuta al nostro Consorzio. Inoltre ribadisco e confermo di aver dichiarato nella stessa assemblea – com’è peraltro riportato nelle registrazioni magnetiche della seduta – che l’intenzione del sottoscritto e del suo Cda è unicamente quella di effettuare due riunioni informali e informative con i consorziati dove si parli solo della nuova convenzione con il comune di Ladispoli, e non di altro.

Ciò potrà avvenire non appena saremo in possesso della stesura definitiva dell’atto, che dopo essere stato approvato dal Consiglio comunale verrà sottoposto alle decisioni dell’assemblea consortile, preferibilmente entro il prossimo mese di luglio».

ULTIME NEWS