Pubblicato il

Il circolo Pd di Ladispoli lascia libertà di voto sul referendum

«In ballo la politica energetica nazionale»

«In ballo la politica energetica nazionale»

LADISPOLI – Il Circolo Pd di Ladispoli lascia libertà di voto ai suoi iscritti sul Referendum del prossimo 17 aprile.

«Intorno a questo appuntamento – spiega il circolo – si è aperto un dibattito interessante ed appassionato sui pro e i contro per cui si è deciso di lasciare che ognuno esprima la propria preferenza in completa autonomia e libertà di pensiero».

«Il circolo di Ladispoli – commentano i dem – ritiene che l’Istituto del referendum sia un esercizio di democrazia attiva che deve vedere protagonisti i cittadini che, con consapevolezza degli effetti delle loro azioni, devono essere liberi di potersi esprimere secondo le modalità previste dalla Costituzione, consci però del fatto che l’esito referendario sarà valido soltanto in caso di partecipazione al voto superiore al 50%+1 degli aventi diritto». «In ballo – concludono i dem – c’è una questione strategica come la politica energetica nazionale e come coniugare gli aspetti ambientali e “gli interessi dei titoli concessori utili alle estrazioni” dei carburanti fossili in mare»

ULTIME NEWS