Pubblicato il

Scarichi abusivi all’isola ecologica

Scarichi abusivi all’isola ecologica

Blitz ieri mattina degli uomini della Guardia Forestale per reprimere i reati ambientali. Sorpreso un furgonista intento ad abbandonare una montagna di rifiuti

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – L’attività della Guardia Forestale continua imperterrita sul nostro territorio, per reprimere i reati ambientali, in particolare quelli legati all’abbandono dei rifiuti, che consentono la presenza di vere e proprie discariche illegali. Ieri mattina gli uomini “in verde”, hanno compiuto un blitz nei pressi della nuova isola ecologica dove, a qualche metro di distanza, staziona una sorta di mega discarica, utilizzata di notte (ma anche di giorno), da parte di furgonisti disonesti e cittadini privati dallo scarso senso civico, che gettano immondizia a vagonate. I forestali hanno sorpreso un furgonista che stava scaricando rifiuti di ogni tipo nella montagna di immondizia che, durante la giornata, viene caricata su grossi contenitori per essere trasportata in discarica. Approfittando del buio e spesso del fatto che quella zona non è controllata dalle telecamere, gli ‘‘scaricatori abusivi’’ lasciano sul posto quintali di materiali riciclabili, rifiuti di giardinaggio, edili e di casa. Questa volta, però, qualcuno è caduto nella rete tesa dalle Guardie forestali, e sicuramente non se la vedrà tanto bene. In questi casi, infatti, oltre al sequestro del mezzo e alle sanzioni pecuniarie, si rischia anche la denuncia penale. Più volte l’amministrazione comunale e il delegato alla raccolta differenziata hanno invitato la cittadinanza a collaborare per cercare di tenere la città pulita, evitando così di creare discariche abusive sulle colline. Sarebbe sufficiente portarsi nell’isola ecologica e depositare i materiali differenziati nei rispettivi contenitori per dare a Santa Marinella un volto migliore.

Chi non ha però questo senso civico continua a sversare rifiuti nella adiacente discarica temporanea che è stata realizzata a fianco dell’isola ecologica, per permettere ai compattatori di depositare gli indifferenziati da portare a Viterbo.

Da più parti, dunque, si invita la giunta Bacheca a impiantare telecamere di video sorveglianza anche nei pressi del deposito dei rifiuti, puntando a far recedere i malintenzionati ad utilizzare quell’area per abbandonare immondizia.

ULTIME NEWS