Pubblicato il

Ponte 2 Giugno, parte la protesta

Ponte 2 Giugno, parte la protesta

Tanti disagi, traffico paralizzato, residenti allo stremo nelle principali vie di accesso all’Isola Sacra. Socialisti in campo anche per il Ponte della Scafa

FIUMICINO – Tanti disagi, traffico paralizzato, residenti allo stremo: questa la viabilità che caratterizza le principali vie di accesso all’Isola Sacra: il Ponte 2 giugno e il Ponte della Scafa. All’assenza delle Istituzioni rispondono i Circoli Socialisti di Fiumicino e di Ostia.

«Di fronte alle mancate risposte del Presidente e dell’Assessore alle Infrastrutture della Regione Lazio, del Sindaco di Fiumicino e del Commissario Prefettizio del X Municipio alla richiesta inviata a Dicembre 2015 e alla sollecitazione del Marzo 2016, per gli interventi di allargamento del Ponte della Scafa e il sottopasso al Ponte 2 Giugno, I Socialisti di Fiumicino e di Ostia X Municipio, promuovono, con l’adesione dell’Uils una prima manifestazione di protesta per martedì 12 aprile dalle ore 8 alle ore 10 presso il Ponte della Scafa e dalle ore 16,30 alle ore 18,30 presso il Ponte 2 Giugno» – spiegano Angelo Garofalo e Gioacchino Assogna.

Quella di martedì sarà una protesta accompagnata da magliette rosse indicanti gli interventi necessari e contestualmente dalla distribuzione di volantini per quegli automobilisti costretti a passare tante ore in macchina per la persistente paralisi del traffico che negli anni si sta notevolmente aggravando.

«Le mancate risposte delle Istituzioni Regionali e locali – spiegano Garofalo e Assogna -, sono la conferma della grave disattenzione e insensibilità verso i problemi dei cittadini, che non possono più tollerare queste pesante condizioni, che li espongono a ritardi nel lavoro, negli imbarchi aeroportuali e nel ritorno a casa».

.

ULTIME NEWS